Rassegna stampa del 22 marzo 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Informazioni sul corso Iscriviti al corso  

Dalla Ue più libertà d'impresa

Consiglio dei ministri. Recepita la direttiva servizi sullo svolgimento di attività commerciali, artigianali e professionali

L'integrazione del mercato unico europeo fa un passo avanti nell'ottica della strategia di Lisbona, per professionisti, commercianti e artigiani. Il Consiglio dei ministri ha licenziato ieri in via definitiva il decreto di recepimento della ex direttiva Bolkestein n. 123/06.
Molte le novità in arrivo. L'obiettivo del provvedimento è quello di armonizzare i regimi di accesso e di esercizio delle attività e di eliminare gli ostacoli che impediscono ai prestatori di superare i confini nazionali. Per questo viene realizzata una razionalizzazione delle norme nazionali e regionali in materia di procedure per l'avvio delle attività, viene creata una rete di assistenza reciproca per garantire il controllo dei prestatori, e si istituisce un sistema elettronico per lo scambio di informazioni tra gli Stati.

Il Sole 24 Ore - sabato 20 marzo - M. Bellinazzo - art. pag. 28

Sulle fatture il numero dei committenti nazionali

Regole Iva. I chiarimenti delle Entrate per compilare e inviare i modelli Intra. Il codice X per i servizi intracomunitari non pagati

La circolare n. 14/E del 18 marzo ha risolto alcuni problemi in merito alla compilazione e alla presentazione dei modelli Intrastat per i servizi. Vanno tuttavia chiarite alcune questioni. Nel secondo paragrafo infatti con riferimento ai servizi intracomunitari ricevuti è precisato che il numero e la data della fattura da indicare nel modello Intrastat sono quelli attribuiti dal committente nazionale (progressivamente con le proprie fatture di vendita).
La soluzione è condivisibile in quanto, in base alla normativa interna, l'unico documento valido è quello emesso dal soggetto passivo residente, anche utilizzando materialmente la fattura ricevuta dal prestatore non residente. L'autofattura può essere emessa prima che sia avvenuto il pagamento. In questo caso nel modello Intra2 - ma il problema è analogo anche per i servizi prestati nel modello Intra1 - non si sa cosa indicare nella colonna delle "modalità di incasso".
Nelle istruzioni alla compilazione non è riportato alcun codice che identifichi un servizio che non sia ancora stato pagato (sono presenti solo i codici "A" accredito, "B" bonifico e "X" altro).

Il Sole 24 Ore - sabato 20 marzo - art. pag. 30

Incentivi per cucine e motorini

Consiglio dei ministri. Le agevolazioni previste nel decreto legge operative dal 6 aprile. I 420 milioni finanziati anche dalle lotte alle frodi Iva

Una cucina con elettrodomestici efficienti, ma anche case ad alta efficienza energetica, internet veloce per i giovani, e motocicli elettrici ibridi. Sono questi alcuni dei settori che riceveranno il sostegno statale che si tradurrà in uno sconto per il consumatore finale. E non solo, arriveranno bonus anche per settori della sicurezza sul lavoro come l'acquisto delle gru a torre per edilizia, gli inverter, i campionari tessili e i rimorchi e semirimorchi.
I fondi, una dote da 420 milioni sono stati previsti dal dl incentivi approvato ieri dal consiglio dei ministri.

Italia Oggi - sabato 20 marzo - D. Morosini - art. pag. 23

Contribuenti divisi dal quadro RW

Il quadro definitivo emerge dalla lettura delle istruzioni delle Entrate La compilazione è di rigore per chi sana con l'integrativa

Il quadro RW per il periodo di imposta 2009 divide i contribuenti tra quelli che sanano il passato con le dichiarazioni integrative e coloro che, invece, hanno optato per lo scudo fiscale. La compilazione del modulo attestante le disponibilità estere sarà obbligatoria per i primi mentre, nel caso in cui sia stato effettuato il rimpatrio, nessun obbligo sussisterà in sede di redazione del mod. 730 ovvero di Unico 2010.
È questo il quadro definitivo che emerge dalla lettura complessiva delle istruzioni che sono state diramate dall'agenzia delle entrate in materia di scudo fiscale e che comprendono anche le speciali forme di sanatoria per i dipendenti ed i pensionati che, invece, possono accedere alla sanatoria «ridotta».

Italia Oggi - sabato 20 marzo - D. Liburdi - art. pag. 27

Un ruolo chiave per il digitale

Imposte e tasse

Procedura telematica o su supporto informatico: queste le modalità attraverso cui si può presentare la nuova comunicazione unica. Tutto, dunque, dovrebbe funzionare «elettronicamente». Con la procedura telematica o su supporto informatico.
Per la procedura telematica va fatto riferimento al sito internet individuato dalle camere di commercio per i servizi previsti per la comunicazione unica. Il sito rende disponibili i seguenti sistemi di presentazione telematica:
a) tramite Web Browser a disposizione dell'utente che effettua l'operazione di trasmissione, con pubblicazione delle istruzioni operative in opportuna sezione del sito;
b) tramite lo standard Web Services, da mettere a disposizione delle applicazioni informatiche che automatizzano l'operazione d'invio della comunicazione unica con la debita pubblicazione della definizione secondo standard WSDL in opportuna sezione del sito.

Italia Oggi Sette - C. De Lellis - art. pag. 5