Rassegna stampa del 4 maggio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Sul riciclaggio segnalazioni a tutto campo

In Gazzetta gli indici di anomalia

Operazioni per contanti non usuali, costituzione di trust in determinati stati extracomunitari, costituzione o impiego di strutture di gruppo artificiosamente complesse e articolate, ma anche acquisti di immobili in assenza di legami con il luogo in cui sono ubicati; sono questi solo alcuni dei numerosi indici di anomalia previsti dal decreto 16/4/2010 del ministero della Giustizia che dovrebbero far scattare in capo a commercialisti, consulenti del lavoro, Caf, revisori contabili e consulenti tributari non iscritti in albi, avvocati e notai, la segnalazione all'unità di informazione finanziaria (Uif). (..)
Il decreto interviene per individuare le operazioni ritenute sospette limitando così per gli intermediari finanziari, sulla falsariga di quanto avvenuto in passato, ogni discrezionalità circa l'individuazione della tipologia di operazione da segnalare.

Il Sole 24 Ore - A. Iorio - art. pag. 35

Principi internazionali come leggi

I contenuti della circolare Assonime n. 16 sul dlgs n. 39/10 di recepimento della direttiva Ue. Con le nuove norme scompare il libro della revisione contabile

Una volta adottati in sede comunitaria, i nuovi principi di revisione saranno dotati di efficacia normativa e, quindi, il loro mancato rispetto da parte del revisore potrà determinare in capo allo stesso specifiche responsabilità.
È quanto si legge nella poderosa circolare Assonime n. 16, del 3 maggio 2010, di commento al d.lgs. n. 39/2010, rubricata “Il testo unico della revisione legale”.

Italia Oggi - L. De Angelis, C. Feriozzi - art. pag. 19

Condizioni bancarie più trasparenti per tutelare al meglio gli utenti

È quanto prevedono le bozze dei decreti di attuazione di due provvedimenti comunitari

Preavviso di due mesi per cambiare le condizioni dei contratti bancari. È questa una delle novità previste dalle bozze dei decreti legislativi di trasposizione della direttiva 2008/48/CE, relativa a i contratti di credito ai consumatori, e di attuazione della delega di cui all'art. 33 della legge n. 88/2009 (comunitaria 2008) in materia di intermediari finanziari, mediatori creditizi e agenti in attività finanziaria.
Le bozze, predisposte dal dipartimento del tesoro del ministero dell'Economia, sono ora sottoposte a consultazione pubblica al fine di raccogliere i contributi e le osservazioni dei soggetti interessati fino al 21 maggio 2010.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 19

Per il Sistri vigilanza su misura

Ecoadempimenti

Arriva l'errata corrige sul Mud, il modello unico di dichiarazione ambientale. Con comunicato in G.U del 30 aprile sono stati pubblicati gli allegati mancanti al dpcm 27 aprile 2010 (S.O n. 80 del 28 aprile). Tra qualche giorno dovrebbe poi essere pubblicato anche il dl di proroga al 30 giugno approvato dal governo il 30 aprile.
Si chiude la vicenda Mud e si riaccende la questione Sistri (tracciabilità dei rifiuti): il 28 aprile la commissione ambiente della camera ha adottato una risoluzione (8-0006, Ghiglia, Alessandri, Mariani, Libè, Piffari, Togni) che impegna il governo a prevedere un ulteriore periodo di proroga dell'obbligo per le imprese e gli enti di iscriversi al sistema Sistri fino alla data di entrata in vigore del sistema sanzionatorio previsto dal decreto legislativo attuativo della direttiva 2008/98/Ce sui rifiuti.
La risoluzione «bipartisan» chiede anche di costituire il comitato di vigilanza e controllo «formato da rappresentanti delle associazioni imprenditoriali maggiormente rappresentative dei produttori, dei trasportatori, dei recuperatori, e degli smaltitori, per garantire un monitoraggio continuo delle problematiche che potrebbero emergere nel corso dell'applicazione del sistema Sistri, attraverso analisi dei dati a cadenza almeno trimestrale». Sempre sul Sistri, Legambiente scrive a Bruxelles eccependo che lo stesso sarebbe una norma tecnica e, quindi, come tale avrebbe dovuto essere notificato prima alla Commissione Ue.

Italia Oggi - G. Ambrosoli - art. pag. 27

Il Garante privacy: sì alle telecamere nei depositi dei rifiuti

Ambiente e salute

Videosorveglianza lecita in tutte le aree preposte al deposito di rifiuti urbani se finalizzata al rilevamento di illeciti. Ad allargare il novero delle attività sottoponibili a controllo via telecamern è il Garante della privacy, che con la nuova deliberazione generale in materia di videosorveglianza dell'8 aprile 2010 ha rimosso il limite stabilito dalla stessa Autority con il provvedimento 29 aprile nel 2004, che limitava il videocontrollo all'abbandono di rifiuti urbani in aree non consentite. La nuova delibera (in G.U. del 29 aprile 2010 n. 99) sostituisce l'omonimo e citato provvedimento del 2004, riformulando tutte le regole per la videosorveglianza sui depositi dei rifiuti.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 27

Pensioni più basse per i commercialisti

Nuovi coefficienti di trasformazione

Debuttano i nuovi coefficienti di trasformazione per le pensioni dei dottori commercialisti. Dunque, dal primo maggio assegni più bassi per chi conclude l'attività professionale. L'aggiornamento si è reso necessario in funzione dell'allungamento dell'aspettativa di vita. I vecchi coefficienti risalgono, infatti, alle legge Dini del 1995.
I ministeri vigilanti hanno dato l'ok ad una delibera del 2008 della Cassa di previdenza dei dottori commercialisti e degli esperti contabili guidata da Walter Anedda.

Italia Oggi - art. pag. 29

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile