Rassegna stampa del 10 maggio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Offerte sul web più trasparenti

Consiglio dei ministri. Approvato un disegno di legge che modifica il Codice civile sulle proposte attraverso internet

Offerta al pubblico più trasparenti anche se effettuate via web. Più tutele al contraente nel credito al consumo. Debutto del trust e del contratto autonomo di garanzia, Sono questi alcuni dei punti chiave del disegno di legge approvato "fuori sacco" dal Consiglio dei ministri di ieri. Il provvedimento, nel suo complesso, punta a mettere nelle mani degli operatori nuovi strumenti come il trust e la garanzia e a rafforzare gli strumenti giuridici a disposizione dei consumatori.
A venire profondamente innovato, sul fronte di una più dettagliata desciplina dell'offerta al pubblico, è il codice civile.
L'articolo 1336 dovrà infatti prevedere un'ampia parte dedicata alla modalità telematica, considerata una fattispecia ormai molto frequente.

Il Sole 24 Ore - sabato 8 maggio - G. Negri - art. pag. 24

Da lunedì modelli Intrastat a doppia via

Fisco. Si apre il canale Entratel

Dal 10 maggio per l'invo dei modelli Intrastat si potrà utilizzare anche Entratel. La determinazione del direttore dell'agenzia delle Dogane (n. 63336 di venerdì, pubblicata nel sito Internet dell'agenzia) rende finalmente operativa l'attesa abilitazione di Entratel, il sistema telematico delle Entrate, alla trasmissione dei modelli Intrastat, finora possibile solo fruendo del Sistema Telematico Doganale (Std).
In questo modo risulta notevolmente ampliata la platea dei soggetti che potranno curare l'invio, nella quaele rientrano tutti coloro che sono già abilitati al servizio, quali, primi fra tutti, dottori commercialisti ed esperti contabili.

Il Sole 24 Ore - sabato 8 maggio - M. Mantovani, B.Santacroce - art. pag. 24

Proroga del Mud congelata per problemi di copertura

Rifiuti. Il nodo è sul rimborso per le quote di CO2

A distanza di una settimana dall'approvazione in Consiglio dei ministri, il decreto legge di proroga della presentazione del Modello unificato di dichiarazione per i rifiuti (Mud) non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
A bloccare il passaggio finale, che manderebbe finalmente in vigore lo slittamento al 30 giugno del termine scaduto lo scorso 30 aprile, sarebbe un problema di copertura finanziaria, non tanto - ovviamente - dell'articolo relativo alla proroga del Mud, che non comporta oneri, quanto piuttosto sul capitolo delle quote di CO2.
L'articolo 2 del decreto stabilitsce infatti un rimborso, alla data del 2013, per le imprese che avrebbero avuto diritto a ricevere gratuitamente le quote di emissioni di CO2 e che dovranno invece comprarle sul mercato, per una spesa stimata di importo superiore a 250 milioni.
Proprio su questo argomento - i 250 milioni del rimborso ai privati - si sarebbero sollevate le perplessità della ragioneria dello stato, che non riterrebbe adeguatamente indicate le modalità di reperimento della nuova voce di spesa.

Il Sole 24 Ore - sabato 8 maggio - A. Galimberti - art. pag. 24

Input precisi per far scattare le segnalazioni antiriciclaggio

Il decreto della Giustizia ha delineato il quadro degli adempimenti. Per i professionisti indicazioni dettagliate, anche se non automatiche

Input più dettagliati per le segnalazioni antiriciclaggio. Con il decreto del ministero della Giustizia datato 16 aprile (pubblicato sulla "Gazzetta Ufficiale" del 3 maggio) che fissa le operazioni da ritenere sospette, si completa il quadro degli obblighi a cui sono tenuti i professionisti dell'area giuridico-contabile a seguito dell'assetto normativo delineato del Dlgs 231/2007 e successive modifiche.
Le indicazioni non sono immediatamente vincolanti ma meritano attenzione da parte dei soggetti interessati.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - F. Falcone, A. Iorio - art. pag. 1

Telecamere aziendali al restyling

Scatta il conto alla rovescia per adeguare gli impianti di videosorveglianza alla privacy. Occorre sistemare l'informativa e verificare le misure di sicurezza

Nuovo look per le telecamere aziendali. Scatta il conto alla rovescia per sistemare gli impianti di videosorveglianza al provvedimento generale del Garante della privacy dell'8 aprile 2010 (pubblicato in G.U. n. 99 del 29 aprile 2010). Bisogna sistemare l'informativa (il cartello) e verificare le misure di sicurezza (per esempio, inserire in alcuni casi la crittografia delle immagini); eventualmente occorre anche passare dal garante e farsi validare il proprio sistema con la verifica preliminare ed è in ogni caso meglio dare un'occhiata alla propria organizzazione interna e rivedere le abilitazioni all'utilizzo della videosorveglianza.
Il provvedimento generale del garante dell'8 aprile 2010 presenta molte novità rispetto al precedente provvedimento del 29 aprile 2004 e obbliga a un check up anche chi ha già operativo un sistema di riprese.

Italia Oggi Sette - A. Ciccia - art. pag. 15

Buoni pasto, contribuenti a dieta

Qualificazione dei compensi: l'amministrazione finanziaria inverte la rotta rispetto al passato. Ticket equiparati al denaro, a rischio la deduzioni Irap

Ticket restaurant tra compensi in natura e compensi in denaro. L'incertezza si origina dalla risoluzione n. 26/E del 29 marzo 2010, che ha ritenuto i buoni pasto equiparabili a compensi in denaro, e non in natura, come invece definiti in precedenti documenti di prassi.
Il mutamento di classificazione, se estesa al campo di applicazione dell'Irap, potrebbe condurre all'indeducibilità da tale imposta delle spese sostenute per l'acquisto dei ticket restaurant.
Il tutto prende avvio da un quesito in merito alla possibilità di considerare l'importo dei ticket restaurant eccedenti la soglia di euro 5,29, compreso nella franchigia di esenzione prevista per i fringe benefit.

Italia Oggi Sette - F. Cornaggia, N. Villa - art. pag. 24

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile