Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 26 maggio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Libretti al portatore al capolinea

Manovra correttiva. Dal consiglio dei ministri disco verde alle disposizioni finanziarie. Un'accelerazione sulla tracciabilità e sull'antiriciclaggio

La tracciabilità del contante diventa una conseguenza dell'abbassamento della soglia del circolante e degli assegni in forma libera. Nella bozza della manovra correttiva approvata ieri dal consiglio dei ministri l'asticella è stata ritoccata alla soglia dei 7.000 euro. La conseguenza è che per i pagamenti di importi superiori si dovranno utilizzare altre forme, assegni non trasferibili, bonifici, bancomat o carte di credito che lasciano una traccia.
Non solo, i libretti al portatore giungono definitivamente al capolinea entro il 30 giugno 2011 infatti dovranno essere estinti tutti quelli ancora esistenti alla data di entrata in vigore della manovra.
Sono queste alcune delle novità che hanno preso forma ieri durante l'esame della manovra predisposta dal ministro dell'economia Giulio Tremonti.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 21

Cartelle esattoriali, notifica via Pec

Manovra correttiva. Via alla razionalizzazione dell'intero sistema della riscossione. Comunicazione diretta del domicilio agli uffici del fisco

La cartella esattoriale arriverà con la posta elettronica certificata. Questa ulteriore modalità di notifica della cartella di pagamento è prevista nella bozza manovra sul riordino dei conti pubblici esaminata ieri dal consiglio dei ministri.
Si tratta di una misura che assieme ad altre ha quale principale finalità quella di razionalizzare le modalità di notifica degli atti impositivi di natura fiscale e più in generale dell'intero sistema di riscossione delle imposte.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 23

Gerico, appuntamento a fine mese

Studi di settore. Ai contribuenti 11 giorni lavorativi di tempo per completare i versamenti. In G.U. il 31 maggio i decreti con i correttivi congiunturali

Undici giorni di tempo per completare i versamenti alla luce dei nuovi studi di settore. I decreti di approvazione dei correttivi congiunturali agli studi applicabili sull'anno 2009 approderanno in Gazzetta Ufficiale solamente il 31 maggio prossimo.
E solo da tale data l'Agenzia delle entrate libererà il riserbo sull'applicazione del software Gerico, che sebbene già disponibile «non è utilizzabile per gli adempimenti degli obblighi fiscali».
I contribuenti dunque avranno la possibilità di confrontarsi con la stima dei ricavi effettuata da Gerico a soli 11 giorni lavorativi dalla scadenza dei versamenti delle imposta dovute per l'anno 2009, cioè il 16 giugno 2010.

Italia Oggi - A. Turzo - art. pag. 27

L'Ici allarga le agevolazioni

Cassazione. Il beneficio prima casa è applicabile anche nel caso in cui i proprietari siano diversi. Sì all'esenzione per unità immobiliari contigue distinte in catasto

Il contribuente ha diritto all'esenzione Ici se utilizza contemporaneamente diversi fabbricati come abitazione principale, anche nel caso in cui il titolare degli immobili non è un unico proprietario. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 12269 del 19 maggio 2010.
Per i giudici di Piazza Cavour quello che conta è l'effettiva utilizzazione come abitazione principale dell'immobile complessivamente considerato a prescindere dal numero delle unità catastali. Non importa, peraltro, che gli immobili distintamente iscritti in Catasto siano "di proprietà non di un solo coniuge ma di ciascuno dei due in regime di separazione dei beni". A patto che "il derivato complesso abitativo utilizzato non trascenda la categoria catastale delle unità che lo compongono".

Il Sole 24 Ore - S. Trovato - art. pag. 35


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter