Rassegna stampa del 7 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Studi di settore, 109 mila lettere

L'Agenzia delle entrate ha inviato le comunicazioni di irregolarità per il triennio 2006-2008. Le segnalazioni di anomalie per gli intermediari si allargano

Anomalie sugli studi di settore del triennio 2006-2008, pronte a partire 109 mila segnalazioni che si arricchiscono di nuovi indici di allarme. In particolare per gli intermediari sono previste otto tipologie di segnalazione, una vera e propria nuova lista di incoerenze.
Ad annunciare l'imminente invio delle missive è stata la circolare n. 30/E di venerdì nella quale, in allegato, sono contenuti anche i fac-simile di comunicazione distinti per tipologia di segnalazione. È questo il terzo anno consecutivo durante il quale, proprio in vista della compilazione del modello dati rilevanti ai fini degli studi di settore per l'anno 2009, l'Agenzia delle entrate avvisa contribuenti ed intermediari di comportamenti non troppo ortodossi tenuti dagli stessi nel recente passato.

Italia Oggi - sabato 5 giugno - A. Bongi - pag. 21

Medici convenzionati, Gerico light

Diritto e fisco

Gerico 2010 in versione light per le attività mediche in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. Nel nuovo modello UK10U, revisionato proprio con decorrenza dall'esercizio 2009, è infatti prevista l'esclusione dalle stime di congruità e normalità economica dello studio di settore dei compensi che il medico percepisce in convenzione con il SSN.
Maggiore sarà quindi l'incidenza di tali compensi rispetto ai compensi totali annui del medico, tanto più «leggera» sarà quindi l'analisi effettuata dal nuovo software. Perché tale meccanismo esplichi i priori effetti sarà necessario che i singoli contribuenti provvedano alla compilazione dei righi del quadro D del modello dati relativi alla tipologia di clientela del medico (da D56 a D65).

Italia Oggi - sabato 5 giugno - A. Bongi - art. pag. 21

Al debutto da giugno Intra-12

Adempimenti fiscali

Al debutto il nuovo modello Intra-12 «allargato»: da questo mese, la dichiarazione Iva mensile degli enti non commerciali e degli agricoltori esonerati va presentata esclusivamente per via telematica, utilizzando la versione del modello approvata dall'agenzia delle Entrate con il provvedimento del 16 aprile, le cui specifiche tecniche sono state aggiornate il 3 giugno.

Italia Oggi - sabato 5 giugno - F. Ricca - art. pag. 23

Stop al telemarketing libero

Privacy. La mancata adozione del registro delle opposizioni entro il 25 maggio ha messo fine agli squilli promozionali. Per ora si torna al principio del consenso preventivo a ricevere proposte

Stop alle telefonate commerciali. Almeno a quelle che da un anno e mezzo a questa parte venivano effettuate "saltando" i vincoli che le regole della privacy hanno sempre richiesto, ovvero informare l'utente dei propri diritti in materia di riservatezza dei dati e acquisirne il consenso a essere disturbato.
Sistema al quale il legislatore ha consentito di derogare per tutto il 2009. Concessione poi estesa fino al 25 maggio scorso.
Da quella data però valgono nuovamente le vecchie regole più garantiste per gli abbonati: niente squilli promozionali se non c'è l'autorizzazione esplicita dell'interessato.

Il Sole 24 Ore del lunedì - A. Cherchi - art. pag. 31

Perdite continue, il Fisco indaga

La manovra. Nel mirino i passivi per almento due periodi d'imposta non dovuti a compensi

Vigilanza sistematica, basata su specifiche analisi di rischio, dell'agenzia delle Entrate e dalla Guardia di finanza sulle imprese che presentano dichiarazioni fiscali in perdita per almeno due periodi di imposta, non determinata da compensi erogati ad amministratori e soci.
E' questa la previsione recata dall'articolo 24 del Dl 78/2010, rubricato "contrasto al fenomeno delle imprese in perdita sistemica". Queste imprese sono state ritenute a particolare rischio di evasione o frode fiscale, a prescindere dalla natura giuridica delle stesse, perchè evidentemente le perdite reiterate contrastano con la logica imprenditoriale e depongono per un posizionamento fuori mercato, che, ove persistente, non giustifica la sopravvivenza dell'impresa.

Il Sole 24 Ore del lunedì, Norme e tributi - G. Ferranti, L. Miele - art. pag. 3

Consulenze, Iva out

Cassazione sulle operazioni infragruppo tra società. Non imponibili tra madre e figlia

Non è imponibile la consulenza della società residente in Italia alla casa madre all'estero. Nell'ambito di operazioni infragruppo le prestazioni di consulenza e assistenza di una società residente in Italia alla casa madre all'estero non sono imponibili ai fini Iva. Ciò a prescindere dal tipo di contratto sottoscritto dalle imprese, rilevando esclusivamente la natura effettiva delle prestazioni.
Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 13587 del 4 giugno 2010, ha respinto il ricorso dell'amministrazione finanziaria che chiedeva a una società residente in Italia l'Iva su delle consulenze fatte, in virtù di un contratto, alla casa madre in Francia.

Italia Oggi - sabato 5 giugno - D. Alberici - art. pag. 24