Rassegna stampa dell'8 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


La proroga di Unico è in rampa di lancio

Pronto il decreto che farà slittare i versamenti per i contribuenti sottoposti agli studi di settore

La decisione politica è stata presa. Anche quest'anno i termini per il versamento delle imposte legate a Unico slitteranno in corsa per dare più tempo ai contribuenti di fare i conti e chiudere la propria posizione fiscale.
Per rendere definitivo lo spostamento delle date manca solo la firma al decreto che rivedrà i termini. (..) Che, con ogni probabilità, sarà, come già avvenne l'anno scorso, un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che potrà essere preso in esame fra il pre-consiglio di oggi e il consiglio dei ministri che risulta già in programma per giovedì.
Il rinvio dovrebbe interessare i contribuenti sottoposti agli studi di settore.

Il Sole 24 Ore - J. M. Del Bo - art. pag. 31

Pertinenze sempre al 4%

Prima casa. Sui nuovi acquisti spettano i benefici anche se il rogito è precedente al 1982. Le Entrate aprono anche su ampiamenti su operazioni all'estero

Le Entrate ci ripensano e allargano l'agevolazione "prima casa": spetta anche alle nuove pertinenze e agli ampiamenti, anche se riferiti a immobili acquistati ante 1982. Ed evita la decadenza dell'agevolazione chi vende un'abitazione acquistata da meno di cinque anni e compra entro un anno un'altra abitazione principale, anche se situata all'estero.
Queste le principali novità contenute nella circolare n. 31 del 7 giugno 2010 dell'agenzia delle Entrate, contenente le risposte a una serie di problemi operativi.

Il Sole 24 Ore - A. Busani - art. pag. 31

Anche la riscossione Inps prova a tagliare i tempi

La manovra. Le nuove regole entreranno in vigore dal 1° gennaio 2011. Contro gli avvisi termini ridotti a 90 giorni per i pagamenti

Più difficili i ricorsi contro gli accertamenti dell'Inps e ridotti i tempi per la riscossione.
La manovra del governo (decreto legge 78/2010), nell'ambito del potenziamento dei processi di riscossione da parte dell'Inps, prevede che dal 1° gennaio 2011 l'attività di riscossione relativa al recupero delle somme a qualunque titolo dovute all'Inps, anche a seguito di accertamenti degli uffici, è effettuata mediante la notifica di un avviso di addebito.
L'articolo 30 della manovra stabilisce che l'avviso di addebito ha titolo esecutivo.

Il Sole 24 Ore - L. Caiazzo - art. pag. 34

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile