Rassegna stampa del 14 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Il fisco dà una doppia proroga

Il Mineconomia ha reso nota la firma del dpcm che riguarda i contribuenti soggetti agli studi. Rinvio per i versamenti e per la trasmissione dei mod. 730

Dichiarazioni fiscali 2010, è ufficiale la proroga dei versamenti di Unico e della trasmissione telematica del modello 730/2010. Per i pagamenti di Unico 2010 da parte dei contribuenti interessati dagli studi di settore lo slittamento è al 6 luglio senza maggiorazione ed al 5 agosto con la maggiorazione dello 0,40%. Per la trasmissione del modello 730/2010 il differimento è invece fissato al 12 luglio prossimo.
Tutto ciò grazie a un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, la cui firma è stata resa nota ieri dal ministero dell'economia, con il quale sono state ufficializzate le nuove date di scadenza per i versamenti relativi al modello Unico 2010 per i soggetti interessati dagli studi di settore e per la trasmissione dei modelli 730 da parte dei Caf e dei professionisti abilitati.

Italia Oggi - sabato 12 giugno - A. Bongi - art. pag. 21

La Gdf affila le armi sugli yacht

Il comandante regionale ligure illustra a ItaliaOggi le strategie della guardia di finanza. Zanini: 300 controlli al via e attività di charter sotto tiro

La guardia di finanza affila le armi sulle imbarcazioni di lusso. E mette in cantiere un'estate sotto il segno di 300 interventi di controllo nella nautica, senza distinzioni tra yacht di super lusso o meno, ma soprattutto verso quei natanti impiegati in attività di charter, vale a dire piccole imbarcazioni prese a noleggio.
Lo spiega a ItaliaOggi Flavio Zanini, generale di divisione, comandante regionale della Liguria delle Fiamme gialle di Genova. Ricordando che nel triennio il comparto nautica da diporto del comando Gdf ligure ha compiuto 1.100 controlli e che nei primi 5 mesi di quest'anno sono già stati portati a termine cinque controlli che hanno permesso di constatare violazioni all'Iva per oltre 4.200.000 euro e un'evasione di accise sugli oli minerali per circa 900.000 euro.

Italia Oggi - sabato 12 giugno - C. Bartelli - art. pag. 19

Rifiuti, tracciabilità a rilento

Meno di un mese alla partenza del nuovo sistema di controllo che sostituisce Mud e registri. Sistri: 400 mila iscrizioni. Ma è attesa per i dispositivi elettronici

Il treno del «Sistri», il nuovo sistema per il controllo della tracciabilità dei rifiuti, si avvicina. Ma lo fa molto lentamente: fra ritardi, difficoltà e stop and go. Circa 300 mila aziende e 100 mila mezzi iscritti al nuovo sistema (su oltre 600 mila imprese coinvolte), 480 accordi stipulati da camere di commercio e associazioni imprenditoriali per la consegna dei dispositivi elettronici necessari ai controlli, 540 mila richieste di chiavette Usb da parte delle imprese che a partire dal 13 luglio sono chiamate a trasmettere on-line le informazioni sui rifiuti.
Numeri del ministero dell'ambiente, forniti a ItaliaOggi Sette mentre manca meno di un mese allo «start» (le trasmissioni dei dati ambientali) imposto alle aziende.
Tutto bene, dunque? Non proprio. Il sistema sta infatti procedendo, a sentire gli operatori del settore, a un ritmo che difficilmente potrà far rispettare la dead-line di metà luglio: le aziende non sono ancora, nella maggior parte dei casi, venute in possesso dei dispositivi elettronici necessari, e in vari casi sono le stesse camere di commercio ad attendere il materiale da distribuire.

Italia Oggi Sette - S. Saturno - art. pag. 10

Il disavanzo con il fisco

Risoluzione dell'Agenzia delle entrate sull'affrancamento in caso di fusione. Quota non sterilizzata per l'imposta sostitutiva

L'affrancamento del disavanzo derivante da una operazione di fusione può riguardare anche la parte relativa alla fiscalità differita. Pertanto, tale quota non deve essere sterilizzata ai fini del pagamento dell'imposta sostitutiva.
È questo il principio espresso dall'amministrazione finanziaria nella risoluzione n. 50 di ieri con la quale l'agenzia delle Entrate ha fornito la propria interpretazione sulle disposizioni contenute nel testo unico delle imposte sui redditi in relazione alla possibilità di assoggettare a imposta sostitutiva le differenze di valore civilistico-fiscale emergenti in occasione di operazioni straordinarie.

Italia Oggi - sabato 12 giugno - D. Liburdi - art. pag. 25

Prima casa, benefici fiscali estesi

L'Agenzia delle entrate precisa l'ambito di applicazione delle aliquote più vantaggiose. Pertinenze e ampliamenti agevolati a prescindere dal passato

L'ampliamento della prima casa o l'acquisto di pertinenze potranno godere dell'agevolazione nonostante l'abitazione principale sia stata acquisita in passato senza le aliquote agevolate.
Lo ha chiarito l'amministrazione finanziaria, con la circolare n. 31/E dello scorso 7 giugno che fa luce su una serie di aspetti relativi alle agevolazioni inerenti la «prima casa». Secondo il Fisco, non funge da impedimento alla conservazione del beneficio sul primo immobile venduto l'esistenza di un'altra abitazione sullo stesso comune dove verrà eseguito il riacquisto entro l'anno, mentre conservano il diritto alle agevolazioni anche i cittadini che intendono spostare la loro dimora oltre confine.

Italia Oggi Sette - F. Campanari - art. pag. 13