Rassegna stampa del 21 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Negli studi un diario della crisi

I chiarimenti delle Entrate. Circolare dell'Agenzia su Gerico: in arrivo il software per comunicare i motivi della non congruità

Gli studi di settore influenzati dai correttivi congiunturali per tenere conto della crisi economica valgono solo per il periodo d'imposta 2009 e non possono essere applicati retroattivamente. E' in fase di realizzazione uno specifico software che permetterà ai contribuenti di segnalare i motivi dello scostamento rispetto a Gerico entro dicembre 2010. Gli uffici dovranno tenere conto anche delle situazioni nelle quali la titolare dell'attività è risultata assente per maternità anche se, per quanto riguarda le attività professionali, il software Gerico dovrebbe già tenere implicitamente conto di tale situazione.
Sono questi i principali chiarimenti contenuti nella circolare annuale sugli studi di settore, la n. 34/E emanata venerdì sera dall'agenzia delle Entrate.

Il Sole 24 Ore - sabato 19 giugno - D. Deotto - pag. 31

Super-appalti con la garanzia

Consiglio dei ministri. Approvazione definitiva per il regolamento sul codice contratti. Al via il performance bond nei lavori sopra i 75 mln

Al via il performance bond nei lavori oltre 75 milioni, responsabile del procedimento anche progettista per lavori fino a 5 milioni, collaudi affidabili a terzi solo con gara, più qualità nei livelli progettuali e negli studi di fattibilità, nuove classifiche di qualificazione per piccoli lavori, stralciato l'allegato A1 per le opere superspecialistiche, limiti ai ribassi nelle gare di progettazione, sanzioni per imprese e Soa per certificati falsi.
Sono questi alcuni dei punti innovativi del Regolamento del Codice dei contratti pubblici approvato ieri dal Consiglio dei ministri in via definitiva e che sarà trasmesso alla firma di Napolitano e alla registrazione della Corte dei conti, prima di entrare in vigore nei sei mesi successivi alla pubblicazione in gazzetta ufficiale.

Italia Oggi - sabato 19 giugno - A. Mascolini - art. pag. 21

Professionisti nel mirino dell'Inps

L'Istituto di previdenza avvia l'operazione Poseidone 2. Verifiche anche sui soci di società. In 150 mila saranno sottoposti a controlli sulla contribuzione

Professionisti nel mirino dell'Inps. Almeno in 150 mila stanno per ricevere una comunicazione dell'istituto previdenziale quale primo atto di verifica della posizione contributiva. Sotto controllo, in particolare, sono finiti i liberi professionisti che hanno dichiarato un reddito superiore a 5 mila euro negli anni 2004, 2005 o 2006.
Stessa sorte per i soci di società, dei quali l'Inps vuole vagliare l'attività svolta per accertare il lavoro abitualmente esercitato e l'eventuale prevalenza dell'attività commerciale. E in 28 mila già sono stati iscritti d'ufficio ai ruoli contributivi. L'Inps lancia così l'operazione Poseidone 2, la seconda fase del progetto di lotta all'evasione dell'anno 2010, con cui mira a recuperare oltre 6 miliardi di euro di contribuzione evasa. «Un obiettivo ambizioso ma perseguibile», ha detto il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, «grazie anche ai nuovi strumenti che ci mette a disposizione il decreto legge 78 del 31 maggio scorso».

Italia Oggi - sabato 19 giugno - D. Cirioli - art. pag. 27

La morsa della sospensione breve

La manovra correttiva. Come cambiano le procedure tributarie con la riscossione sprint. Il termine dei 150 giorni costringe i contribuenti a pagare

La sospensione a tempo degli atti tributari impugnati stritola il contribuente nella morsa della riscossione accelerata. La possibilità di chiedere e ottenere la sterilizzazione degli effetti riscossivi delle cartelle di pagamento (e ora anche degli avvisi di accertamento) per i quali si è attivato il processo tributario non potrà durare più di 150 giorni, con la conseguenza che se la controversia non si chiuderà (cosa probabile) in tale lasso di tempo, il contribuente sarà costretto a pagare non solo in pendenza di giudizio, ma addirittura, dopo aver ottenuto la sospensione ormai spirata.
È il comma 9 dell'articolo 38 del dl n. 78 del 31 maggio 2010 (la cosiddetta manovra) a ridisegnare in pejus le modalità già limitative per accedere all'istituto della sospensione giudiziale degli effetti degli atti impugnati presso le Commissioni tributarie provinciali (articolo 47 dlgs n. 546/92).

Italia Oggi Sette - A. Felicioni - art. pag. 4

Immobili, deducibilità archiviata

I chiarimenti della circolare del Cndcec sulle compravendite effettuate dai professionisti. Gli acquisti non rilevano ai fini di costo e plus/minusvalenze

Addio alla deducibilità delle quote di ammortamento o ai canoni di leasing per i professionisti che abbiano comprato, a partire dal 1° gennaio 2010 (o intendano comprare in futuro), un immobile da adibire a bene strumentale per la loro attività. Totale irrilevanza fiscale, inoltre, delle plusvalenze e delle minusvalenze che dovessero scaturire dalla rivendita dello stesso e in ultimo, sostanziale modifica dei criteri di deduzione con riferimento alle spese di manutenzione, ristrutturazione e ammodernamento dei beni strumentali.
Sono queste le maggiori conseguenze in seguito al brusco arresto, con l'avvio del 2010, del processo di adeguamento della disciplina tra reddito di lavoro autonomo e reddito d'impresa.

Italia Oggi Sette - F. Campanari - art. pag. 15