Rassegna stampa del 22 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Intrastat senza i servizi extra Ue

I chiarimenti delle Entrate. L'Agenzia risponde alle domande dei contribuenti sui modelli riepilogativi delle operazioni

I servizi internazionali tra contribuenti italiani e soggetti extracomunitari, anche se identificati nella Ue, non vanno mai inseriti nei modelli Intrastat. Invece le cessioni di beni vanno negli Intra se la controparte è un soggetto extracomunitario ma è identificato in un altro Paese della comunità.
Sono alcune delle precisazioni della circolare 36/E diffusa ieri, con la quale l'Agenzia ha fornito chiarimenti su modalità e obblighi di presentazione degli Intrastat e ha risposto alle domande poste via internet dai contribuenti.

Il Sole 24 Ore - R. Portale, G. Romano - art. pag. 37

Liti fiscali, chiusura con il turbo

Circolare delle Entrate sulla definizione delle liti ultradecennali con l'amministrazione. Lo sprint per i ricorsi iscritti a ruolo entro il 25/5/2000

Chiusura veloce per le liti tributarie pendenti dinanzi alla corte di Cassazione e alla commissione tributaria provinciale che si sono aperte da dieci anni e nelle quali l'amministrazione finanziaria è totalmente soccombente : per le prime il costo è del 5% del valore della lite mentre per le seconde nessun onere è previsto. Nella definizione sono comprese le liti aventi a oggetto una procedura anche solo di riscossione mentre sono escluse le liti in materia di rimborsi.
Cura dimagrante anche per la notificazione delle sentenze e negli adempimenti procedurali posti a carico dell'amministrazione finanziaria quale l'autorizzazione a proporre appello. Per le liti pendenti dinanzi alla Corte di cassazione, il contribuente dovrà proporre entro la data del 24 agosto 2010 apposita istanza presso la cancelleria della Corte di cassazione, contenente la rinuncia ad ogni pretesa di equa riparazione e, in allegato, l'attestazione del versamento delle somme dovute.
Sono questi gli elementi di maggiore rilievo contenuti nella circolare n. 37 di ieri con la quale l'amministrazione finanziaria illustra le disposizioni contenute nell'articolo 3 del decreto legge n. 40 del 2010.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 25

Diritti di segreteria, il Sistri può partire

Fissati i nuovi importi per il 2010

Lieve limatura per il deposito dei bilanci delle società. E nuove tariffe legate al Sistri, il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti. Il Registro imprese si arricchisce di nuovi diritti di segreteria, che le imprese devono versare in camera di commercio, a fronte di servizi erogati dagli enti camerali.
Il ministero dello sviluppo economico, in un decreto del 17 giugno 2010, ha stilato i nuovi importi per l'anno in corso. Il listino, allegato al decreto, è pressoché identico a quello del 2009. Con alcune correzioni.
La prima riguarda il deposito dei bilanci per società ed enti collettivi: qui si registra uno sgravio di 2,70 rispetto allo scorso anno, sia che il deposito avvenga su cd-rom, sia che il bilancio venga spedito via web. Via Veneto ha scelto di fare cifra tonda in entrambi i casi, scendendo rispettivamente a 90 e 60 euro a deposito.
La seconda novità riguarda il Sistri, a regime a partire dal 13 luglio. Il rilascio del primo dispositivo Usb costerà alle imprese 16 euro l'uno, i successivi dispositivi sei euro ciascuno.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 27

Online il bilancio dei contributi

In partenza 20 milioni di lettere dell'Inps per rendere consultabili le informazioni sui versamenti. Per ogni lavoratore un pin personalizzato per verificare gli accrediti

I lavoratori dipendenti potranno controllare online i contributi accreditati. Le lettere dell'Inps con le istruzioni per accedere all' estratto conto e al Cud previdenziale inizieranno a essere inviate oggi: interessati 20 milioni di lavoratori. Si tratta di tutti coloro che hanno svolto attività da lavoro dipendente tra il 1° gennaio 2005 e il 31 dicembre 2009.
La lettera, firmata dal presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua, li metterà al corrente della possibilità di consultare dal sito dell'istituto di previdenza estratto conto contributivo e fascicolo previdenziale. E' poi possibile consultare, sempre in via telematica, il rendiconto contributivo e previdenziale, riferito a ciascuna annualità e distinto per datore di lavoro.

Il Sole 24 Ore - A. Carli - art. pag. 39