Rassegna stampa del 29 giugno 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Affitto con obbligo di dati catastali dal primo luglio

Immobili. Dal 1° luglio necessario riportare le informazioni corrette nei contratti per abitazioni e terreni. Sanzioni fino al 240% dell'imposta in caso di mancata indicazione

Dal 1° luglio diventa obbligatoria l'indicazione dei dati catastali degli immobili nelle richieste di registrazione di contratti di locazione e affitto di beni immobili. L'obbligo scatta pure per le relative cessioni, risoluzioni e proroghe, anche tacite, come pure, per i contratti di comodato. La previsione è contenuta nella manovra da 24,9 miliardi, all'articolo 19, comma 15, che, come ricorda Confedilizia, è diventata "operativa" con l'approvazione della nuova modulistica da parte dell'agenzia delle Entrate.
Sarà quindi più difficile registrare contratti relativi a immobili non iscritti al catasto, e cioè "fantasma". Nel modello 69, per la richiesta di registrazione, oltre a nuove istruzioni e modifiche grafiche, troverà spazio il "Quadro D", predisposto appositamente dal Fisco per ospitare i "Dati degli immobili" per i quali si chiede la registrazione.

Il Sole 24 Ore - C. Tucci, S. Fossati - pag. 37

Unico alla Posta: domani è l'ultimo giorno

Dichiarazioni dei redditi. Un vademecum dell'agenzia delle Entrate per segnalare gli errori più frequenti

La "stagione" delle dichiarazioni dei redditi è in pieno svolgimento. L'agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri sul proprio sito un vademecum per evitare errori che possono costare cari.
A fine giugno sono diversi gli appuntamenti per i contribuenti di Unico. Domani è l'ultimo giorno per le persone fisiche che presentano l'Unico Pf o Unico Mini alla posta. I contribuenti che "saltano" la scadenza di fine giugno possono però rimediare, senza pagare snazioni, presentando la dichiarazione Unico 2010 in via telematica entro il 30 settemre 2010. Per le persone fisiche che presentano alla posta l'Unico 2010, domani è anche l'ultimo giorno per sanare eventuali irregolarità su adempimenti o versamenti relativi al 2009.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 35

La cartella inviata in ritardo 'cancella' il debito fiscale

Commissione tributaria. I termini sono perentori

Il Fisco che arriva in ritardo perde i soldi. Per i giudici tributari la notifica di una cartella, avvenuta nel 2008, per imposte relative al 1997, è tardiva. Deve essere perciò accolto il ricorso del contribuente che ne ha chiesto l'annullamento.
E' questo il contenuto della sentenza 252/06/10, emessa dalla sezione 6 della commissione tributaria provinciale di Catania, l'8 febbraio 2010 e depositata in segreteria il 29 marzo 2010.

Il Sole 24 Ore - T. Mor. - art. pag. 35

La Ue dice stop al caro-roaming

TLC. Scattano le nuove regole: oltre il tetto di 50 euro si interrompe la connessione internet. Da giovedì obbligatorio avvertire i clienti sul traffico dati

Stop alle bollette da capogiro per chi naviga col cellulare all'estero. Grazie alle nuove regole europee sul roaming (regolamento n. 544/2009), a partire da giovedì gli operatori di telefonia mobile saranno obbligati ad avvertire i clienti che stanno per raggiungere il tetto mensile di 50 euro di traffico dati (Iva esclusa).
Superata questa soglia, gli operatori dovranno interrompere la connessione a internet, a meno che il cliente non chieda esplicitamente di continuare a spendere.

Italia Oggi - G. Cazzaniga - art. pag. 20

Rappresentante fiscale dimezzato

Il chiarimento dell'Agenzia delle entrate sulle vendite di beni preventivamente introdotti dall'Ue. Stop alla fatturazione ma non agli obblighi per gli acquisti

Anche se non può più fatturare le vendite a soggetti passivi nazionali, il rappresentante fiscale continua ad essere indispensabile per adempiere gli obblighi relativi all'introduzione della merce della società estera nel magazzino in Italia.
Questo perché il trasferimento dei beni a scopo di stoccaggio, per la successiva vendita, costituisce un'operazione assimilata all'acquisto intracomunitario.
È una delle indicazioni che si desumono dalle risposte fornite dall'Agenzia delle entrate, con la circolare n. 36 del 21 giugno 2010, alle domande inoltrate al forum on line su modelli Intrastat e nuova disciplina della territorialità delle prestazioni di servizi.

Italia Oggi - F. Ricca - art. pag. 26

Iscriviti all'evento ArchiviOK in Tour. Posti limitati