Rassegna stampa del 6 luglio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Ruoli, slegate le compensazioni

MANOVRA 2010. Berlusconi apre alle modifiche chieste dalle imprese. Dl verso la fiducia. Il divieto si applicherà solo in presenza di cartelle definitive

Saranno sbloccate le compensazioni in presenza di contenzioso per ruoli anche non definitivi di almeno 1.500 euro. L'allentamento al divieto di compensare crediti e debiti arriverà con un emendamento del governo o della maggioranza alla manovra correttiva (dl 78/2010). Inoltre i termini per l'efficacia della sospensiva nel processo tributario guadagneranno tutto il primo grado di giudizio e non fino ai 300 giorni (termine peraltro frutto già di una modifica del relatore alla manovra).
L'annuncio «politico» è arrivato ieri dal presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. «Abbiamo espresso alcune perplessità sui temi fiscali e sul problema dell'articolo 45 che riguarda le rinnovabili. Qualche minuto fa ero al telefono con il ministro Tremonti e il presidente Berlusconi e penso di poter dire che le nostre richieste sono state accolte», ha affermato entrando all'assemblea degli industriali di Reggio Emilia.

Italia Oggi - pag. 23

Lo scudo chiama gli intermediari

In un provvedimento delle Entrate l'agenda degli adempimenti. Finestra successiva a marzo 2011. Regolarizzazioni 2009 da comunicare al fisco entro novembre

Entro il 30 novembre 2010 gli intermediari dovranno comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati relativi alle operazioni di regolarizzazione fatte nel corso del 2009 mentre quelle effettuate nel corso del 2010 andranno trasmesse entro il 31 marzo 2011.
Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con un Provvedimento del 2 luglio scorso e diffuso nel corso della giornata di ieri. Si definisce, in tal modo, un ulteriore tassello nel mosaico degli adempimenti post scudo posti a carico degli intermediari italiani.

Italia Oggi - F. Vedana - art. pag. 21

Partono i rimborsi online

STUDI DI SETTORE/ Le indicazioni contenute nella circolare dell'Agenzia delle entrate. Evoluzioni valide al passato (correttivi anticrisi esclusi)

Pronto sul sito dell'agenzia delle Entrate il portale per i rimborsi Iva a soggetti stabiliti in uno stato Ue diverso da quello del rimborso. Le norme sono in vigore dal 1° gennaio 2010 e partono con i rimborsi relativi all'anno 2009, il cui termine finale di scadenza è fissato tassativamente al 30 settembre 2010.
In particolare, per effetto della direttiva 2008/9/CE, recepita nel nostro ordinamento con il Dlgs 18/2010 agli articoli 38-bis 1 e 2, e del Dpr 633/72 i soggetti italiani devono presentare la richiesta di rimborso tramite l'agenzia delle Entrate attraverso Entratel o Fisconline, mentre i soggetti residenti in altro stato comunitario che vogliono chiedere il rimborso dell'Iva versata in Italia devono presentare la loro richiesta di rimborso alla propria amministrazione finanziaria la quale provvederà ad inoltrarla all'agenzia delle Entrate.

Il Sole 24 Ore - R. Portale - art. pag. 30

Bilanci con la Pec

Il Mininterno: molte amministrazioni già operative. Pronte le credenziali d'accesso

La trasmissione della certificazione del bilancio di previsione 2010 attraverso la posta elettronica certificata (Pec) piace ai comuni italiani. Degli enti infatti, che hanno ricevuto le credenziali di accesso dal Viminale, molti stanno già inviando la certificazione di bilancio per via telematica, con notevole risparmio di costi aggiuntivi e, soprattutto, di carta.
Ne dà notizia il dipartimento della finanza locale del Mininterno, nella nota n. 7174 di ieri, con la quale si comunica che è già operativa la fase di consegna delle credenziali di accesso agli enti locali che hanno già richiesto di trasmettere la certificazione del proprio bilancio di previsione 2010 (ex articolo 161 Tuel) per il tramite della Pec.

Italia Oggi - A. G. Paladino - art. pag. 29

Iscriviti all'evento ArchiviOK in Tour. Posti limitati