Rassegna stampa del 15 luglio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Corso sulla Normativa Privacy e software Privacy XP

Unico chiama al versamento

Dichiarazioni. Ultimo appello (con maggiorazione) per i contribuenti che non applicano gli studi di settore

Entro domani 16 luglio i soggetti estranei agli studi di settore, che non hanno ancora chiuso i conti di Unico 2010, devono versare le somme a saldo per il 2009 e la prima rata di acconto per il 2010 con lo 0,40% in più.
I contribuenti tenuti all'Unico 2010, che non hanno ancora effettuato il versamento del saldo Iva 2009 entro il 16 marzo 2010 e nemmeno entro il 16 giugno 2010 (con l'aumento dell'1,20%), possono eseguire il versamento dell'Iva insieme ai versamenti di Unico 2010; in questo caso la maggiorazione dello 0,40% si applica anche al saldo dell'Iva già aumentato dell'1,2%.
Prima di presentare l'Unico 2010 in via telematica, è opportuna una verifica dei dati indicati, anche perché i dubbi rimangono fino al momento in cui si deve presentare il modello e, spesso, anche dopo. Nella speranza di non commettere errori è utile fare più controlli.

Il Sole 24 Ore - T. Morina - art. pag. 30

Il modulo RW rimane al buio

In attesa della circolare delle Entrate ancora molte incertezze sul prospetto per la dichiarazione

Sconosciuto il codice da utilizzare per comunicare accrediti e addebiti del conto corrente estero per interessi, dividendi, affitti, altri proventi o spese. Sconosciuto anche, nel modulo, il destino del mutuo contratto all'estero per acquisto di attività estere. E sconosciuta, infine, la finalità di un'intera sezione, la I, dello stesso modulo.
Queste e altre incertezze rendono urgenti dettagliati chiarimenti da parte dell'agenzia delle Entrate sulle modalità di compilazione del modulo RW della dichiarazione dei redditi, dato che le istruzioni – modificate quest'anno – non sono idonee a risolvere gran parte dei casi concreti dei contribuenti. I chiarimenti dovranno essere corredati da esempi di compilazione. Si tratta di un atto dovuto, in quanto le sanzioni per la violazione degli obblighi di dichiarazione – che sono stabilite in una elevata (dal 10% al 50%) percentuale dei trasferimenti e delle consistenze e non solo delle eventuali imposte evase – hanno di per sé connotati espropriativi e si cumulano con la "confisca" di un importo equivalente.

Il Sole 24 Ore - M. Piazza - art. pag. 33

Autovelox a un chilometro dal segnale

Codice della strada. Via libera unanime della Camera alla riforma. Parola al Senato per l'ultimo sì

Gli autovelox fuori dai centri abitati devono essere piazzati ad almeno un chilometro dall'indicazione dei limiti di velocità. I comuni, poi, potranno continuare a trattenere metà delle entrate da multe per eccesso di velocità staccate dalla polizia municipale nelle strade provinciali o statali, ma dovranno destinarle interamente al miglioramento della sicurezza stradale, e chi non lo farà si vedrà tagliare del 30% i proventi; l'altra metà delle somme chieste agli automobilisti indisciplinati andrà all'ente gestore della strada, ma l'Anas non potrà utilizzarli fuori dalla regione in cui è avvenuta la violazione.
A scrivere quello che dovrebbe essere il capitolo definitivo della rivoluzione delle multe è il nuovo codice della strada, nel quale, dopo i vari correttivi parlamentari, la commissione Trasporti ha molto ammorbidito le norme nate per impedire ai comuni di fare cassa con le infrazioni stradali.

Il Sole 24 Ore - G. Trovati - art. pag. 29

Sui rimborsi Iva portale telematico ad accessi limitati

I chiarimenti delle Entrate. Le "faq"

Precluso il rimborso Iva con il portale informatico non soltanto ai soggetti non residenti che abbiano una stabile organizzazione in Italia, ma anche agli identificati direttamente e a coloro che usufruiscono del rappresentante fiscale in Italia.
Questa la novità più rilevante che emerge dai chiarimenti forniti dall'agenzia delle Entrate nel proprio sito internet in risposta a numerose domande avanzata da contribuenti di tutte le nazionalità (Faq).

Il Sole 24 Ore - R. Portale - art. pag. 30