Rassegna stampa del 16 luglio 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

Corso sulla Normativa Privacy e software Privacy XP

Redditometro fai-da-te e on-line

Il direttore centrale accertamento Luigi Magistro ha illustrato la novità al convegno di ItaliaOggi. Sarà possibile per il contribuente un check-up delle spese

Il fisco prepara un redditometro on-line. L'obiettivo è quello di mettere a disposizione dei contribuenti un applicativo software attraverso il quale poter verificare la tenuta del proprio reddito complessivo con gli elementi indice di capacità contributiva che stanno alla base dell'accertamento sintetico.
La notizia è stata resa nota dal direttore centrale accertamento dell'Agenzia delle entrate, Luigi Magistro, nel corso del convegno di ieri sulle novità fiscali della manovra correttiva tenutosi a Milano e organizzato da ItaliaOggi.
In questo modo, ha precisato il direttore, ogni contribuente potrà conoscere in presa diretta, l'entità del reddito presunto che scaturisce dal possesso di beni ed elementi significativi di capacità contributiva. E tanto più si divarica la forcella tra quanto è stato dichiarato e quanto in base alle spese avrebbe dovuto essere dichiarato, tanto più può essere ragionevole il rischio di vedere un accertamento sintetico.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 19

Una proroga per i rimborsi Iva

Dopo i ritardi degli stati membri, una proposta di direttiva adottata dalla Commissione Ue. Tempo fino a marzo 2011 per l'imposta pagata all'estero

Sei mesi in più per richiedere il rimborso dell'Iva pagata all'estero: l'istanza di restituzione dell'imposta relativa agli acquisti effettuati nel 2009 potrà essere presentata entro il 31 marzo del 2011, anziché entro il 30 settembre 2010.
È quanto prevede una proposta di direttiva adottata ieri dalla commissione europea. L'esecutivo comunitario sollecita inoltre l'uniformazione delle nuove procedure dei vari paesi membri, attivate quest'anno in seguito al recepimento della direttiva 2008/9/CE del 12 febbraio 2010.
La proposta di differire il termine in fase di esordio delle nuove regole è motivata con l'esigenza di salvaguardare l'esercizio del diritto al rimborso dei contribuenti, reso difficoltoso dai ritardi e dalle difficoltà nell'attuazione della nuova disciplina da parte degli stati membri.

Italia Oggi - S. Zuliani - art. pag. 21

La dichiarazione di conformità lascia spazio ai professionisti

Manovra correttiva. Le disposizioni in materia di immobili e catasto

Escluso l'obbligo di indicare i dati catastali, che potevano costare la nullità dell'atto, negli atti di iscrizione delle ipoteche sugli immobili è prevista la possibilità del rilascio di un'attestazione a cura di un professionista abilitato (architetto, ingegnere, agronomo, geometra ecc.), in luogo della dichiarazione di conformità della costruzione, a cura dei proprietari.
Con il maxi-emendamento alla manovra correttiva, di cui al d.l. n. 78 del 2010 su cui ieri il senato ha votato la fiducia, si è intervenuti, in particolare, sul comma 14, dell'articolo 19 che dispone sulla richiesta di alcuni nuovi adempimenti in tema di redazione degli atti pubblici e delle scritture private autenticate relativi agli immobili.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 21

Correzioni Intra senza penalità

Operazione Ue. Entro martedì la sanatoria degli elenchi del primo trimestre e di gennaio-maggio. La chance riguarda omissioni o irregolarità negli Intrastat

Tempi stretti per la regolarizzazione "gratuita" degli Intrastat. Scade il 20 luglio la moratoria delle sanzioni sancita dalla circolare 5/E/2010 per le irregolarità commesse nella compilazione dei modelli relativi al primo trimestre dell'anno per i contribuenti trimestrali e ai mesi da gennaio a maggio per i mensili.
Dopo tale data le irregolarità che dovessero essere accertate in sede di verifica verranno ordinariamente sanzionate ai sensi dell'articolo 11, comma 4 del Dlgs 471/97.

Il Sole 24 Ore - M. Mantovani, B. Santacroce - art. pag. 30