Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa dell'8 settembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

IL SOFTWARE PER LA COMUNICAZIONE BLACK LIST

Sistri, aziende in allerta

Controllo dei rifiuti

Imprese in fibrillazione per il Sistri, il nuovo Sistema di tracciabilità dei rifiuti che partirà dal 1° ottobre. L'entrata in vigore delle norme che impongono alle aziende di dotarsi di nuove apparecchiature elettroniche per il controllo dei rifiuti (chiavette usb e cosiddette «black box») è ormai imminente: cresce perciò il timore, fra i soggetti coinvolti (circa 500 mila imprese), di non essere in grado di adempiere agli obblighi imposti dalla legge senza stravolgere i flussi di lavoro.
A evidenziare il problema è Assosoftware, il cui «Gruppo Ambiente» si è riunito nei giorni scorsi per condividere le sperimentazioni aziendali finora effettuate per vagliare l'interoperabilità tra i sistemi gestionali e lo stesso Sistri.
I risultati delle sperimentazioni verranno presentati alle associazioni territoriali e di settore di Confindustria domani, giovedì 9 settembre, a Roma. «Le criticità su cui è opportuno intervenire subito», ha sottolineato Bonfiglio Mariotti, presidente di Assosoftware e delegato Confindustria Servizi innovativi, «sono anche quelle relative alla formazione e all'assistenza tecnica, durante tutto l'anno, delle circa 500 mila imprese obbligate all'utilizzo del Sistri».

Italia Oggi - art. pag. 26

Click day sugli aiuti all'innovazione

Lo prevedono i tre bandi dello Sviluppo economico, su risparmio energetico e industrializzazione. Premiato chi chiede per primo i contributi, se l'azienda è solida

Bando a sportello e superamento di un'istruttoria che prevede l'analisi del progetto e della solidità patrimoniale; con questo devono iniziare a confrontarsi le imprese che vogliono ottenere le agevolazioni stanziate dal ministero dello sviluppo economico.
Con tre decreti contenenti tre diversi bandi, firmati dal ministro ad interim Silvio Berlusconi e in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è stato disciplinato l'accesso ai fondi da parte delle imprese che vogliono concorrere all'ottenimento dei contributi per innovazione e industrializzazione.

Italia Oggi - L. Chiarello, R. Lenzi - art. pag. 25

Interessi di mora alleggeriti

Provvedimento delle Entrate sui pagamenti tardivi delle cartelle esattoriali. Un punto in meno a partire dal 1° ottobre

Gli interessi di mora perdono un punto. Dal 1° ottobre 2010 infatti per i pagamenti tardivi delle cartelle di pagamento verrà applicato un interesse moratorio del 5,7567% su base annuale anziché l'attuale 6,8358%. La nuova misura degli interessi di mora è fissata nell'apposito provvedimento firmato ieri dal direttore dell'Agenzia delle entrate, Attilio Befera, pubblicato sul sito internet dell'Agenzia ai sensi e per gli effetti dell'articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.
Gli interessi di mora, come si legge espressamente nel provvedimento testè citato, sono quelli dovuti dal contribuente che provvede al pagamento della cartella esattoriale dopo il decorso dei 60 giorni dalla data di notifica della stessa.
In questa ipotesi l'interesse moratorio è calcolato a decorrere dalla data di notifica della cartella esattoriale e fino al giorno del suo pagamento.

Italia Oggi - A. Bongi - art. pag. 27

Un quadro RW con più esoneri

Unico. Le indicazioni in vista della scadenza per la presentazione fissata al 30 settembre

Quadro RW con più esoneri nel prossimo modello Unico: non dovrà essere compilato da coloro che lavorano all'estero, in paesi confinanti con l'Italia, e hanno delle disponibilità nello stesso luogo. Resta, invece, l'obbligo di compilazione del quadro per eventuali disponibilità collocate in altri stati. Analoga esclusione dall'obbligo di compilazione per coloro che hanno sanato le violazioni con lo scudo fiscale. L'esclusione potrà essere definitiva in caso di rimpatrio mentre sarà solo temporanea in caso di regolarizzazione.
Con l'approssimarsi della scadenza del 30 settembre per la presentazione del modello Unico 2010 e tenendo conto della rinnovata attenzione sulle norme in materia di monitoraggio fiscale e di relativa compilazione del quadro RW, si deve fare comunque attenzione a quelle situazioni nelle quali, invece, l'obbligo in questione non è richiesto.

Italia Oggi - D. Liburdi - art. pag. 29

Deleghe ampie per i rimborsi Iva

Le Entrate hanno aggiornato le procedure online sulle domande. Anche l'intermediario estero può chiedere all'Italia la restituzione

Anche gli intermediari non residenti possono inviare le istanze di rimborso dell'iva comunitaria dei contribuenti italiani. L'abilitazione può essere ottenuta da tutti i soggetti in possesso di adeguata capacità tecnica, economica e organizzativa. Possono quindi inviare le istanze anche i soggetti che non avevano mai svolto tale attività.
L'Agenzia delle Entrate ieri ha aggiornato il proprio sito internet, implementando le pagine dedicate alla procedura dei rimborsi dell'Iva Ue e fugando alcune interpretazioni non corrette.

Il Sole 24 Ore - R. Portale - art. pag. 30


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter