Rassegna stampa del 15 settembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

IL SOFTWARE PER LA COMUNICAZIONE BLACK LIST

Conferimenti light dalle persone

Dichiarazioni. Le conseguenze della circolare 33/2010 sulle partecipazioni di controllo

Sul conferimento di partecipazioni di controllo la circolare 33/E/2010 ha fornito interpretazioni innovative rispetto al passato, con rilevanti conseguenze in campo dichiarativo, importanti in vista della scadenza dell'invio telematico di Unico 2010.
I contenuti della circolare interessano le operazioni di conferimento eseguite sia da persone fisiche sia da società, per cui gli effetti possono prodursi sia sul quadro RT di Unico persona fisica, sia sul quadro RF del modello per società di capitali o di persone.

Il Sole 24 Ore - P. Meneghetti - art. pag. 37

Un network per i Confidi virtuosi

Il comitato di gestione riforma lo strumento e attiva una rete tra fondo centrale e fondi territoriali. Accesso facile al fondo garanzia per le pmi. Controgaranzie doc

Un network per i Confidi virtuosi e accesso facile al fondo di garanzia per le pmi. Il tutto grazie a nuovi parametri che danno flessibilità e velocità alle procedure di ammissione dei Confidi, che intendono far ricorso al fondo E tutto mediante la riforma del fondo di garanzia stesso, finalizzata a radicare il sistema confidi sul territorio. Anche attraverso la tessitura di una rete tra fondo centrale e fondi locali, che trasformi l'apparato delle garanzie in infrastruttura di sistema per il paese.
Sono le novità decise dal comitato di gestione del fondo, che opera presso il ministero dello Sviluppo economico. Uno strumento che, in dieci anni, ha erogato finanziamenti per oltre 20 mld di euro.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 27

Riciclaggio sospeso

Sentenza della Cassazione su un imprenditore indagato. Se il reato presupposto è meno grave

L'imprenditore accusato di riciclaggio ha diritto alla sospensione condizionale della pena se il reato presupposto, in questo caso la truffa, prevede una pena massima inferiore ai cinque anni.
È quanto sancito dalla Corte di cassazione che, con la sentenza n. 33575 del 14 settembre 2010, ha accolto il ricorso di un 42enne di Palermo sospettato di riciclaggio (con denaro ottenuto mediante delle truffe) e al quale i giudici siciliani avevano negato il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 28

Tempi lunghi per le risposte Inps

L'Istituto di previdenza fissa i termini per la conclusione degli iter avviati d'ufficio o su istanza. I procedimenti amministrativi conclusi in 60 o 90 giorni

L'Inps prende tempo sulla conclusione dei procedimenti amministrativi. In nessun caso, infatti, opta per il termine breve previsto dalla legge (30 giorni), fissando nella maggioranza dei casi a 60 e a 90 giorni la scadenza per l'adozione del provvedimento conclusivo.
Peraltro, per una sola volta e per la durata non superiore a 30 giorni, i termini possono essere sospesi. Per le istanze incomplete, invece, i termini decorrono dal loro perfezionamento. Lo stabilisce, tra l'altro, la determinazione n. 47/2010 dell'Inps, diffusa con il messaggio n. 22939/2010.

Italia Oggi - D. Cirioli - art. pag. 33