Rassegna stampa del 29 ottobre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Comunicazione Iva più snella

Dichiarazioni 2011. Online la bozza

Scompaiono dalla «Comunicazione annuale dati Iva» le prestazioni di servizi intracomunitari resi e ricevuti che, fino all'anno scorso, venivano comprese tra le operazioni attive e passive effettuate nel corso del periodo. Questa la novità più rilevante che emerge dalle bozze del modello e delle istruzioni della Comunicazione annuale dati, pubblicate ieri sul sito internet dell'agenzia delle Entrate.
Altre novità riguardano la posizione della stabile organizzazione di un soggetto non residente, che include nella dichiarazione tutti i dati delle operazioni ad essa imputabili effettuate nel corso del 2010.
La Comunicazione va inviata dai titolari di partita Iva che devono presentare la dichiarazione annuale entro il prossimo mese di settembre 2011, eccetto alcuni casi di esonero.

Il Sole 24 Ore - R. Portale - pag. 29

Black listi: avvio senza sanzioni

L'Agenzia accoglie la richiesta degli operatori e concede un periodo di sperimentazione per tutto il 2011

Nessuna sanzione per gli errori commessi negli elenchi black list nel primo periodo di applicazione della norma, se si integreranno le comunicazioni entro il 31 gennaio 2011. Lo prevede la circolare 54/E diffusa ieri sera dalle Entrate, che implicitamente esclude la proroga della prima scadenza del 2 novembre.
In questo modo l'amministrazione viene incontro alle richieste di professionisti e associazioni di categoria le quali in realtà ancora più che sulla proroga contavano proprio su un periodo di tolleranza sugli errori possibili da parte dei contribuenti nel primo periodo di applicazione della norma.

Il Sole 24 Ore - A. Criscione, L. Gaiani - art. pag. 31

Sanzioni penale a chi occulta fatture reperibili dai clienti

Cassazione. Sentenza della corte

II contribuente risponde del reato di occultamento o distruzione di scritture contabili se i verificatori non rinvengono alcune fatture, reperite, successivamente, presso i clienti. A chiarirlo, è la Corte di cassazione, terza sezione penale, con la sentenza 38224 depositata il 28/10/2010.
Al titolare di un'impresa meccanica veniva contestato l'occultamento o la distruzione delle scritture contabili in modo da non consentire la ricostruzione dei redditi e delvolume d'affari, in quanto la Guardia di finanza non aveva rinvenuto alcune fatture, acquisite, invece, presso i clienti.

Italia Oggi - F. Falcone, A. Iorio - art. pag. 33

 

La Sose presenta Byo, servizi di analisi mirati alle imprese

Le pmi senza segreti. Dati economici con card prepagate

Pmi senza segreti con una carta prepagata. Pagando un pacchetto base di 300 euro (3 euro ad accesso di informazione) chiunque potrà effettuare l'analisi della concorrenza nell'universo delle piccole e medie imprese. Un'analisi particolareggiata attraverso molteplici filtri che mette a disposizione Byo (benchmark your opportunities), questo l'acronimo per i prodotti per il mercato realizzati da Sose, società per gli studi di settore, e presentati ieri a Roma.
Byo è uno strumento di analisi e di supporto decisionale a disposizione delle imprese, di chi offre servizi alle imprese e del pubblico in generale. Rispetto ad altri prodotti di analisi di mercato, Byo sviluppa un segmento, quello delle piccole e medie imprese, i cui dati economici non sono rinvenibili agevolmente.
Byo, attingendo alla banca dati Sose costruita negli anni grazie agli studi di settore, consente di avere una finestra su tre anni (anche se in futuro saranno disponibili più annualità) su un panorama economico particolare e finora non esplorato in tempi rapidi (quelli della ricerca on-line) e comparativi.

Italia Oggi - C. Bartelli - art. pag. 28