Rassegna stampa del 19 novembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

IL SOFTWARE PER LA COMUNICAZIONE BLACK LIST

Adesso per l'invio delle memorie basta un click

Tribunale di Milano. Al via la digitalizzazione del processo civile

Parte dal tribunale di Milano la digitalizzazione del processo civile, con l'attivazione dell'invio telematico delle memorie processuali. Dopo alcuni mesi di prova, infatti, il tribunale del capoluogo meneghino, in collaborazione con l'Ordine degli avvocati, ha potuto attivare, a partire da questo mese, il servizio a valore legale di invio e ricezione delle memorie processuali e di molti altri atti dei procedimenti di contenzioso civile. Con questa modalità di gestione, un avvocato, dovunque sia, anche non a Milano, può con un computer e il servizio del Punto di Accesso realizzato dall'Ordine degli avvocati, visionare e scaricare i provvedimenti e le sentenze dei magistrati attinenti alle cause da lui curate. E' inoltre possibile inviare memorie processuali o ricevere le repliche delle controparti, senza doversi recare agli sportelli dell'ufficio.

Italia Oggi - A. Irrera - pag. 22

Esenzioni da ridurre per l'Iva

Agevolazioni per chi si associa a finalità di investimento

Esenzione Iva limitata a pochi e definitivi settori. Agevolazione sotto forma di esclusione dal tributo per gli imprenditori che si associano per investire, onde evitare duplicazioni d'imposta. L'Europa cerca chiarezza sull'esenzione Iva concessa ai servizi finanziari e assicurativi. I Ministri delle finanze UE riuniti a Bruxelles in occasione dell'Ecofin hanno avviato un dibattito politico sulle proposte di revisione della direttiva e del regolamento attualmente in vigore per cercare una soluzione alla controversa questione delle esenzioni d'imposta garantite oggi dalla direttiva 2006/112/EC.

Italia Oggi - G. Frontoni - pag. 25

Agenzia delle Entrate e Inps rafforzano la collaborazione

Lotta all'evasione. Accordo quinquennale per lo scambio di dati

Agenzia delle Entrate e Inps puntano sull'incrocio delle informazioni contenute nei propri archivi per scovare l'evasione fiscale e contributiva. E' stata siglata ieri dai due enti un'intesa di durata quinquennale che consentirà di mettere in campo azioni congiunte, verifiche mirate sui contribuenti ed evitare sovrapposizioni tra i soggetti coinvolti nelle ispezioni. L'ente di previdenza può accedere all'anagrafe tributaria, gestita dalle Entrate, per verificare il livello di reddito dei beneficiari di prestazioni assistenziali e previdenziali, acquisire informazioni sui soggetti titolari di partita Iva, controllare società che hanno cessato l'attività per confluire in un'altra, verificare, sulla base dei dati contenuti nel 770, i rapporti di lavoro denunciati. L'Agenzia sfrutterà le informazioni messe a disposizione dell'Inps per verificare la situazione reddituale dei contribuenti (persone fisiche ed aziende).

Il Sole 24 Ore - A. Carli - pag. 39

Tar Lazio. Rinvio a gennaio per il ricorso Sistri

Sette società informatiche contro il decreto istitutivo di Sistri

E' stato rinviato al prossimo 27 gennaio - senza neppure l'apertura della discussione - il ricorso di sette società informatiche contro il decreto istitutivo di Sistri e tutti gli atti collegati, tra cui l'appalto milionario e secretato per la realizzazione del software. Il Tar ha accolto la richiesta di rinvio avanzata dall'Avvocatura dello stato.

Italia Oggi - Notizie in breve - pag. 38