Rassegna stampa del 24 novembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Telematici

Nulli i verbali ispettivi incompleti

Lavoro. La legge 183, in vigore da oggi, fissa gli elementi essenziali dei documenti da notificare ai datori in seguito ai controlli

Non è annullabile il verbale ispettivo in completo dei dati qualora sia palese che il suo contenuto non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato. È quindi, necessaria una omissione sostanziale di uno degli elementi richiesti dalla legge per invalidare il verbale.
È questa la posizione emersa in modo chiaro durante i lavori del Forum 2010 – speciale collegato lavoro – da parte del ministero del Lavoro che ha risposto ad un quesito sulla riforma delle procedure ispettive.

Il Sole 24 Ore - E. De Fusco - pag. 35

Il sindaco deve esserci sempre

Pareri di ordini e associazioni sulla prima parte delle norme di comportamento del collegio. Insufficiente la partecipazione solo ai 2/3 delle riunioni

Per poter accettare l'incarico il sindaco dovrà valutare la concreta possibilità di partecipare a tutte le verifiche sindacali, ai cda, comitati esecutivi ed assemblee e non a solo i 2/3 delle stesse. I sindaci debbono inoltre riunirsi almeno cinque volte l'anno non essendo consigliabile cumulare con una verifiche trimestrali quella attinente il progetto di bilancio.
Sono alcune delle osservazioni maggiormente condivise da ordini ed associazioni professionali alle bozze delle norme di comportamento del collegio sindacale, sulla base dei pareri richiesti dal Cndcec, da qualche giorno pubblicate sul sito del consiglio nazionale.

Italia Oggi - C. Feriozzi - art. pag. 31

Primo sì alla riforma forense

Disco verde dal Senato, il testo alla Camera. Alfano: anticipato il restyling delle professioni. Tariffe minime vincolanti e divieto di patto di quota lite

Via libera del Senato alla riforma forense. Il disegno di legge che riordina l'avvocatura è stato approvato ieri dall'Assemblea con 155 voti favorevoli, 114 contrari e 11 astenuti. Il testo passa ora alla Camera. (..)
Il disegno di legge emendato ripristina le tariffe minime vincolanti, il divieto del patto di quota lite, prevede l'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile, istituisce le specializzazioni forensi e stabilisce la riserva di consulenza legale. Mentre, rispetto a oggi, non cambiano forma l'accesso e l'esame di stato e resta il divieto di costituzione di società di capitali per gli avvocati.

Italia Oggi - G. Ventura - art. pag. 33

Casse al test della sostenibilità

Entro il 30 novembre vanno inviate le proiezioni tecnico-attuariali ai ministeri vigilanti

Casse di previdenza al test della sostenibilità dei bilanci di medio-lungo periodo. Entro il 30 novembre 2010 i consigli di amministrazione degli enti dovranno presentare, infatti, le nuove proiezioni tecnico-attuariali a 50 anni per valutare la tenuta dei conti per almeno 30 anni. Così come previsto dal comma 763 della Finanziaria 2007.
Durante la prima sperimentazione il Nucleo di valutazione della spesa previdenziale che fa capo al ministero del lavoro ha rilevato il non raggiungimento del requisito della sostenibilità trentennale per sette istituti previdenziali dei professionisti: avvocati, ragionieri, consulenti del lavoro, medici, agenti di commercio, veterinari e giornalisti.

Italia Oggi - I. Marino - art. pag. 39