Rassegna stampa del 7 dicembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik


Il rimpatrio delle holding complica il modello Unico

Fisco internazionale. Le conseguenze sulla prossima dichiarazione dei redditi

Il rimpatrio delle holding affronta il modello Unico 2011. Le società extra black list, divenute Cfc a seguito delle novità introdotte dal Dl 78/2009, devono fare i conti con gli obblighi dichiarativi in Unico 2011.
I modelli delle società di persone, diffusi in bozza dalle Entrate venerdì scorso, contengono un richiamo alle nuove norme in vigore dall'esercizio 2010, senza però affrontare aspetti particolari legati alla tassazione delle nuove Cfc, in particolare per quanto concerne i dividendi e le plusvalenze Pex realizzate oltre frontiera.

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - pag. 33

Imprese all'attacco sul Sistri

Ambiente. In una lettera di Confindustria, artigiani e commercianti le richieste al ministero

Fermare le sanzioni Sistri fino alla completa interoperatività del sistema con gli strumenti gestionali delle imprese - e comunque almeno per 12 mesi – per evitare il rischio di sanzioni pesantissime per violazioni neppure imputabili alle aziende.
Confindustria e Rete Imprese Italia (Confcommercio, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Confesercenti) in una lettera firmata da Emma Marcegaglia e Carlo Sangalli e inviata al ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, tornano a chiedere una moratoria della parte repressiva del nuovo sistema digitale di tracciamento dei rifiuti.

Il Sole 24 Ore - A. Gal. - pag. 34

La pace con il fisco sarà più cara

Manovra 2011. Oggi al senato il via libera definitivo alla legge di stabilità finanziaria. Dal 1° febbraio 2011 ritoccate le definizioni agevolate

Fare pace con il fisco costerà di più. Dal 1° febbraio 2011 le sanzioni per la definizione agevolata in caso di ravvedimento operoso, definizioni delle sanzioni, accertamento con adesione e acquiescenza e conciliazione giudiziale sono riviste al rialzo. Restano fuori dai ritocchi la chiusura agevolata in caso di pvc e invito al contraddittorio.
Sempre sul fronte fiscale l'accertamento parziale amplia il proprio campo grazie alle maggiori possibilità di innesco di questa tipologia di verifiche e il rating antievasione sarà utilizzato anche nei controlli formali delle dichiarazioni.
Sono queste alcune delle novità fiscali che arriveranno per i contribuenti con l'approvazione della legge di stabilità, approvata oggi in via definitiva dall'aula del senato.

Italia Oggi - D. Morosini - pag. 21

 

Immobili, il bollino fa eccezioni

Una circolare del Notariato sulle novità in materia introdotte dalla manovra d'estate

Niente dichiarazione di conformità per i posti auto condominiali. E comunque si può usare una dichiarazione del tecnico abilitato anche se non recente. Sono questi i chiarimenti del Consiglio nazionale Del Notariato, con propria circolare del 6 dicembre 2010, relativa alla circolazione immobiliare dopo la manovra economica approvata con la legge 122/2010.
Stando alla norma (articolo 19) gli atti di trasferimento immobiliare devono contenere la dichiarazione della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, sulla base delle disposizioni vigenti in materia catastale.

Italia Oggi - A. Ciccia - art. pag. 22

Eas vale per sempre

Risoluzione delle Entrate sui modelli degli enti associativi

In caso di variazione dei dati identificativi dell'ente o del rappresentante legale non è necessario l'invio di un nuovo modello Eas (Enti associativi), in quanto queste informazioni sono già state comunicate all'Amministrazione finanziaria. Gli enti associativi devono, infatti, trasmettere tali variazioni all'Entrate attraverso i modelli AA5/6 (per i soggetti non titolari di partita Iva) e AA7/10 (per i soggetti titolari di partita Iva).
Con la risoluzione di ieri, n. 125/E l'Agenzia delle Entrate ha infatti chiarito le previsioni introdotte dall'articolo 30 del Dl 185/2008.

Italia Oggi - L. Chiarello - art. pag. 25

Notifiche via Pec a partire da gennaio

Al via la nuova piattaforma Vivifacile

Il mondo della giustizia si digitalizza. Il ministro per la p.a. Renato Brunetta e il ministro della giustizia Angelino Alfano hanno, infatti, presentato ieri, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Chigi, il servizio Vivifacile (www.vivifacile.gov.it) destinato al mondo della giustizia. Dal prossimo mese di gennaio gli avvocati riceveranno gratuitamente sul loro terminale o sul telefono cellulare gli avvisi relativi alla decisione del giudice di loro interesse: decreto, ordinanza o sentenza.
Con l'estensione della piattaforma Vivifacile agli uffici giudiziari si coprono dunque anche tutti i procedimenti civili di contenzioso, volontaria giurisdizione, esecuzioni civili e giudici di pace. Il passo successivo, è stato annunciato nel corso della conferenza, sarà l'allargamento dei servizi anche a tutti i procedimenti penali.

Italia Oggi - art. pag. 23