Rassegna stampa del 14 dicembre 2010
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

banner_privacy2009xras

ArchiviOK Professionale per la conservazione sostitutiva di tutti i documenti contabili
Scarica la demo e scopri tutti i vantaggi di ArchiviOK Professionisti.


Il taglia-leggi su altri 170 mila atti

Semplificazioni. Approvati dal governo gli ultimi decreti

Con l'approvazione di ieri di tre decreti, avvenuta nel Consiglio dei ministri-lampo tenutosi al Senato prima della lunga maratona per la fiducia, il puzzle del taglia-leggi si completa. Gli ultimi tasselli a trovare posto sono stati due decreti legislativi e un Dpr: con uno dei Dlgs e con il Dpr si tagliano, rispettivamente, 35mila atti con valore di legge e oltre 135mila atti di natura regolamentare.
L'altro decreto legislativo, invece, contiene un più contenuto elenco di 36 provvedimenti che devono essere mantenuti in vigore, più 518 correzioni da apportare ai decreti emanati tra il 2008 e il 2009, coni quali è stata avviata l'operazione di sfoltimento legislativo.
Fra le correzioni trova posto anche l'eliminazione di 466 dichiarati ineliminabili dal decreto 179/2009 e che invece nel corso degli ultimi mesi hanno perso efficacia.

Il Sole 24 Ore - A. Cherchi - pag. 31

Bonus sui contributi confermato all'11,50%

Edilizia. In Gazzetta ufficiale

Confermata, per l'anno in corso, nella misura di 11,50%, la speciale riduzione contributiva in favore delle aziende edili (decreto legge 244/95, in legge 341/95). Il decreto interministeriale (Lavoro ed Economia) del 4 ottobre 2010 è stato pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» di ieri.
Il beneficio - che opera sulla quota di contribuzione datoriale diversa da quella pensionistica e che riguarda i soli operai occupati con un orario di lavoro di 40 ore settimanali - è stato modificato dalla legge 247/07.
Nel rendere stabile la misura a favore delle aziende edili, la legge attuativa del protocollo welfare ha previsto che, se entro il 31 luglio dell'anno interessato il decreto ministeriale non viene emanato, decorsi 30 giorni (vale a dire dopo il 31 agosto) le imprese edili possono comunque applicare la riduzione contributiva stabilita per l'anno precedente.

Il Sole 24 Ore - A. Cannioto - G. Maccarone - art. pag. 33

Sindaci senza tetto agli onorari

Sono le conseguenze della nuova tariffa professionale in vigore dallo scorso 30 ottobre. Nelle grandi società possibili incrementi oltre il 50%

Con la nuova tariffa professionale scompare, per i sindaci, il tetto agli onorari percepibili. Tale situazione potrebbe decretare un aumento dei loro compensi ben superiore al 50% nelle società di maggiori dimensioni.
È una delle conseguenze derivanti dal nuovo articolo 37 della tariffa professionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, vigente dallo scorso 30 ottobre.

Italia Oggi - L. De Angelis - art. pag. 21

Coop, riporto perdite senza limiti

Una risoluzione dell'Agenzia delle entrate sulle attività che fruiscono dell'esenzione dell'utile. Il vincolo non opera per le società agricole e di lavoro

Per le cooperative agricole, della piccola pesca e di produzione e lavoro, stante l'assenza di una percentuale fissa di reddito esente e la sistematica variabilità del reddito tassabile, la limitazione al riporto ed all'utilizzo delle perdite non si rende applicabile.
Ecco, in sintesi, la precisazione fornita dall'Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 129/E di ieri, sulla disciplina applicabile alle cooperative per il riporto e l'utilizzo delle perdite di natura fiscale, di cui agli articoli 83 e 84, dpr n. 917/1986 (Tuir).

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 24

Bonus tessile antidelocalizzazione

Il vincolo in una circolare delle Entrate in dirittura. Ideazione e ricerca possono restare extra Ue. L'incentivo fiscale limitato a chi produce nell'Unione europea

Al fine di ottenere il bonus per la realizzazione del campionario, realizzato in proprio o a cura di terzi, è necessario utilizzare strutture (produttive o sedi) collocate sul territorio dell'Unione europea, ma detto obbligo non scatta per lo sviluppo delle precedenti fasi di ricerca, ideazione estetica e realizzazione dei prototipi.
Questo uno dei principali chiarimenti che emergono dalla circolare dell'Agenzia delle entrate, ormai in dirittura, in tema di detassazione degli investimenti in attività di ricerca industriale e di sviluppo dei campionari, di cui all'art. 4, dl 40/2010, dopo le modifiche introdotte, in sede di conversione, dalla legge n. 73/2010.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 29

ArchiviOK Professionisti il software per la conservazione sostitutiva facile ed  intuitivoVisualizza la DEMO di ArchiviOK e scopri come è facile