Rassegna stampa del 4 febbraio 2011
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Iscriviti al seminario gratuito di ArchiviOK Seminario Gratuito di ArchiviOK Seminario Gratuito di ArchiviOK

Nei comuni nuove regole sull'anagrafe tributaria

Lotta all'evasione. Convenzioni entro il 15 febbraio. Nei comuni nuove regole sull'anagrafe tributaria

Entro il 15 febbraio i comuni dovranno sottoscrivere la nuova convenzione - elaborata dall'Anci in accordo con l'agenzia delle Entrate - per l'accesso alla banca dati Siatel. Se non provvederanno, l'accesso all'anagrafe tributaria potrà essere temporaneamente interrotto.
La sollecitazione giunge da una nota Ifel, diffusa ieri sul sito dell'istituto, che, tra l'altro, annuncia agli enti anche l'aumento delle informazioni che verranno messe a disposizione dei comuni, in attuazione dell'attività di collaborazione all'accertamento delle entrate erariali.
L'esigenza di rivedere le procedure di consultazione dell'anagrafe tributaria giunge dalle prescrizioni imposte dal Garante della privacy all'agenzia delle Entrate.
In esito alle indicazioni del Garante, l'Agenzia ha dovuto rivedere il protocollo di accesso alla banca dati e la convenzione che regola le condizioni di consultazione. I comuni costituiscono peraltro uno dei maggiori utenti del servizio: da qui la costituzione di un gruppo di lavoro tra l'Anci e l'agenzia delle Entrate, con il supporto tecnico dell'Ifel.

Il Sole 24 Ore - L. Lovecchio - pag. 34

Unico Sc diventa più leggero

Dichiarazioni 2011. Pubblicata la versione definitiva del modello per la denuncia delle società di capitali

II modello Unico SC si alleggerisce. Nella versione definitiva della dichiarazione delle società di capitali, scompare infatti l'elenco dei soci delle Srl e viene eliminato l'obbligo di riportare i dati di bilancio per le società che adottano i principi contabili nazionali.
Il quadro RF contiene le detassazioni vecchie e nuove per le imprese: dalla coda della Tremonti ter all'incentivo per i campionari e le reti di impresa. Al debutto anche il nuovo quadro di controllo dei transfer price.
Una piccola, ma gradita novità del modello Unico SC 2011 riguarda dunque l'eliminazione, dal quadro RO, della parte dedicata ai soci di Srl, che ormai, dopo l'abolizione del libro dei so ci, costituiva un inutile doppione rispetto ai dati che gli Uffici potevano estrarre dai registri delle imprese.
Resta invece l'obbligo di riportare i dati degli amministratori e dei sindaci che risultano in carica alla data di presentazione della dichiarazione.

Il Sole 24 Ore - L. Gaiani - pag. 31

Un nuovo dizionario per i bilanci

Da oggi versione aggiornata per i rendiconti redatti in base ai principi contabili nazionali. Anagrafica più accurata e spazio a indicazioni di dettaglio

Nuova tassonomia per i bilanci d'esercizio 2010. È da oggi disponibile, sui siti di Xbrl Italia (www.xbrlitalia.it) e DigitPa (www.digitpa.gov.it), la nuova versione del vocabolario dedicato alla codifica dei rendiconti redatti secondo i principi contabili nazionali.
Le società di capitali italiane dovranno quindi affrontare la campagna bilanci che inizierà nelle prossime settimane con uno strumento perfezionato.

Italia Oggi - A. Fradeani - pag. 27

Più valutazioni nello Ias 39

Contabilità. Il direttore dello Iasb, Sue Lloyd, ha spiegato le semplificazioni dello standard internazionale

Allineare la rappresentazione contabile e le strategie di risk management adottate dalle aziende per coprire l'esposizione ai rischi di natura finanziaria e non. Un po' meno regole, lacci e quantità di cifre "Ias conformi" e più spazio alla rappresentazione contabile dei business model, alla fotografia delle scelte strategiche e delle valutazioni di rischio effettuate (e quindi coperte) dalle imprese.
Così ieri mattina, a Milano, con il tutto esaurito nella sala conferenze presso la sede di PricewaterhouseCoopers, Sue Lloyd, direttore dell'area Capital markets dello Iasb, ha illustrato i capisaldi e risposto alle domande di analisti e operatori sul nuovo exposure draft "hedge accounting", emanato dallo Iasb di Londra 119 dicembre e sottoposto a consultazione pubblica sino allo marzo.
La versione finale è attesa per giugno e l'entrata in vigore scatterà dal 1° gennaio 2013.

Il Sole 24 Ore - L. Cavestri - pag. 29

Circolazione abusiva soft

I paletti in una sentenza delle Sezioni unite penali della Cassazione. Sequestro del veicolo, ma non scatta il reato

Non è reato circolare abusivamente. Chi circola abusivamente con il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo risponde della violazione prevista dall'art. 213, quarto comma, del Codice della strada, ma non anche del reato di cui all'art. 334 del Codice penale.
Lo hanno stabilito le Sezioni unite penali della Corte di cassazione con la sentenza n. 1963 depositata il 21 gennaio 2011. A carico di chiunque si ponga alla guida di un veicolo sottoposto a sequestro di natura amministrativa, il codice della strada prevede una sanzione pecuniaria e la sospensione della patente di guida.
D'altro canto, l'art. 334 del codice penale prevede nei confronti del proprietario o del custode l'ipotesi di reato di sottrazione, soppressione, distruzione, dispersione o deterioramento di una cosa sottoposta a sequestro disposto nel corso di un procedimento penale o dall'autorità amministrativa.

Italia Oggi - E. Santi - art. pag.22

In Rassegna stampa il nuovo servizio Data Print Grafik:
AGENDA FISCALE
Ogni giorno un pratico scadenzario degli adempimenti fiscali del mese