Rassegna stampa del 9 febbraio 2011
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Iscriviti al seminario gratuito di ArchiviOK Seminario Gratuito di ArchiviOK Seminario Gratuito di ArchiviOK

Compensazioni appese a un filo

A una settimana dalla scadenza non ufficializzato il decreto dell'Economia sulle regole in presenza di ruoli

Compensazioni ancora appese a un filo per chi ha ruoli scaduti e superiori a 1.500 euro. In vista della prossima scadenza, tra una settimana esatta, gli operatori dovranno fare sempre riferimento al comunicato stampa con cui l'agenzia delle Entrate il 15 gennaio ha "sospeso" il nuovo regime delle compensazioni.
Il decreto ministeriale che dovrà permettere la piena applicazione del giro di vite disposto con il Dl 78/2010, infatti, è ancora all'esame della ragioneria generale dello Stato che sta effettuando un'analisi accurata sulla regolazione dei flussi finanziari all'interno del bilancio statale.
Il provvedimento perciò potrebbe non essere firmato dal ministro dell'Economia.

Il Sole 24 Ore - M. Bellinazzo - pag. 29

Intermediari con 'patente' Inps

Lavoro. Ammessi i consulenti, gli avvocati e i commercialisti e i centri servizi delle piccole imprese. Una circolare dell'Istituto esclude dagli adempimenti Ced e tributaristi

L'Inps, fa ordine sugli intermediari, abilitati a curare agli sportelli dell'istituto (anche attraverso i canali online) gli adempimenti in materia di previdenza e lavoro, quando non siano le imprese a gestirli in modo diretto.
Il titolare degli adempimenti in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale per i dipendenti (compresa la trasmissione dei documenti in via telematica) sono i consulenti del lavoro e gli altri professionisti elencati dalla legge 12 del '79 (avvocati e commercialisti ed esperti contabili). Via libera anche ad associazioni di categoria e centri servizi delle imprese artigiane e delle altre piccole imprese. Semaforo rosso invece per centri di elaborazione dati (Ced), tributaristi, consulenti fiscali e revisori contabili.
Con la circolare 28, pubblicata ieri, l'Inps individua chi ha titolo per predisporre e trasmettere tutti i documenti che riguardano i lavoratori.

Il Sole 24 Ore - A Carli - pag. 33

Dati clienti, meno vincoli

I principi sulla privacy affermati dalla Cassazione con le sentenze di ieri. Libero utilizzo del difensore ai fini della giustizia

Meno vincoli di privacy per gli avvocati. Infatti, i dati personali dei clienti sono liberamente utilizzabili ai fini di giustizia e il legale non deve risarcire il cliente che chiede i danni morali collegati alla diffusione di aspetti delicati della sua vita. Non solo. Il difensore può conservare a studio i documenti anche dopo la revoca del mandato se lo fa per riscuotere la parcella.
Sono questi i due principi affermati dalle sezioni unite della Corte di cassazione che, con le sentenze n. 3033 e 3034 dell'8 febbraio 2011, hanno respinto il ricorso di un uomo che chiedeva i danni morali perché, nel giudizio di divorzio, erano stati notificati a tutte le parti i dati dei suoi conti bancari e le spese con la carta di credito.

Italia Oggi - D. Alberici - art. pag. 28

Benzina, stop al rincaro selvaggio

In Cdm il ddl concorrenza. Più trasparenza sui manager e rotazione delle imprese negli appalti. Prezzi fermi almeno una settimana. Tetto al massimo scoperto

Stop agli aumenti a go go della benzina: dovrà passare almeno una settimana tra un rincaro e l'altro. E, comunque, i prezzi dei carburanti dovranno essere ben visibili sui cartelli. Verrà poi calmierata la (ex) commissione di massimo scoperto: sui conti con il fido non si dovrà andare mai oltre lo 0,5% trimestrale sull'esposizione. E, ancora, rotazione tra le imprese per gli appalti di lavori superiori a 100 mila euro e inferiori a 500 mila euro.
Sono queste alcune delle novità del disegno di legge sulla concorrenza, stamane all'esame del Consiglio dei ministri. Il ddl contiene norme di immediata applicazione, che entreranno in vigore non appena il provvedimento sarà legge.
Previsti, anche, la liberalizzazione parziale di promozioni commerciali e concorsi a premio, il rafforzamento dei poteri dell'Agcom in materia di pubblicità scorretta, una sorta di operazione trasparenza per i prezzi dei farmaci da banco e la modifica della competenza a giudicare le violazioni Antitrust. Che passerà alle sezioni specializzate dei tribunali.

Italia Oggi - L. Chiarello, A. Ciccia - pag. 29

Quotate, operazione trasparenza

Arriva in Gazzetta Ufficiale il dlgs che introduce l'obbligo di relazione. Con le informazioni da dare. In assemblea soci le remunerazioni di amministratori e dirigenti

Al via l'operazione trasparenza per le società quotate che, dopo emanazione dei regolamenti attuativi a cura della Consob, dovranno presentare all'assemblea dei soci la «relazione sulla remunerazione» degli amministratori e dei dirigenti.
È stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 30 dello scorso 7 febbraio, il decreto legislativo 30/12/2010 n. 259, di recepimento delle raccomandazioni della Commissione Ue nn. 2004/913/Ce e 2009/385/Ce, in materia di trasparenza delle remunerazioni degli amministratori e dei dirigenti delle società quotate.
Il decreto è composto di due soli articoli che chiudono l'iter legislativo, di cui all'articolo 24, della legge 4/06/2010 n. 96, in tema di delega al Governo per il recepimento delle citate raccomandazioni, destinate a rendere trasparenti (in deroga alla «privacy») e coerenti l'entità degli emolumenti erogati all'organo amministrativo, ai direttori generali e ai dirigenti.

Italia Oggi - F. G. Poggiani - art. pag. 32

In Rassegna stampa il nuovo servizio Data Print Grafik:
AGENDA FISCALE
Ogni giorno un pratico scadenzario degli adempimenti fiscali del mese