Rassegna stampa del 3 marzo 2011
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

La ripresa alleggerisce i correttivi

Studi di settore. Prime indicazioni sugli aggiustamenti che dovranno essere approvati a fine marzo

Tornata finale per i correttivi a Gerico per l'anno di imposta 2010, che dovranno essere approvati entro la fine di questo mese. Entro dopodomani le associazioni di categoria manderanno gli esempi di contabilità da valutare per calibrare la crisi. E a metà mese arriveranno i dati relativi alle comunicazioni Iva (e alle dichiarazioni) di fine febbraio.
L'ipotesi più probabile, condivisa anche dalle categorie, è che la struttura dei correttivi possa ripercorrere quella adottata lo scorso anno e sui cui risultati l'apprezzamento è generalmente condiviso.
Anche Giampietro Brunello, amministratore delegato della Società per gli studi di settore (Sose), conferma: «La struttura verosimilmente sarà la stessa: saranno però differenti i fenomeni che dovranno essere colti, perché la crisi ha caratteri differenti rispetto all'anno precedente e i numeri dai quali si parte saranno diversi e così i risultati».

Il Sole 24 Ore - 3 marzo 2011 - A. Criscione - pag. 31

Pignoramenti, ritenute su misura

Una circolare delle Entrate interviene sul prelievo presso terzi delle somme dovute all'erario. Niente 20% per assegni al coniuge e procedure esecutive

Pignoramenti presso terzi: niente ritenuta sugli assegni periodici al coniuge e nelle procedure esecutive intentate da Equitalia. Il terzo erogatore, che rivesta anche la qualifica di sostituto d'imposta, è obbligato ad applicare e versare la ritenuta se le somme dallo stesso corrisposte al creditore pignoratizio siano soggette all'obbligo della ritenuta d'acconto ai sensi delle vigenti disposizioni normative e se, allo stesso tempo, il creditore pignorante sia un soggetto Irpef.
Il terzo erogatore, in assenza di contrarie indicazioni al riguardo, non essendo tenuto ad effettuare alcuna indagine sulla natura e qualità delle somme da erogare, provvederà sempre ad applicare alle stesse la ritenuta alla fonte.
Sono questi, in sintesi, i principali chiarimenti sull'applicazione concreta del nuovo meccanismo della ritenuta d'acconto del 20% sulle somme liquidate a seguito delle procedure esecutive di pignoramento presso terzi introdotte dal dl 78/2009, contenute nella circolare n.8/E diffusa ieri dall'agenzia delle Entrate.

Italia Oggi - 3 marzo 2011 - A. Bongi - pag. 21

Informatica anticrimine

La commissione giustizia del senato approva il ddl che passa alla Camera. Dai pc sequestrati l'attacco agli autori dei reati

La polizia potrà usufruire degli strumenti sequestrati a chi a commesso crimini informatici per contrastare la commissione di ulteriori reati. Questo è quanto prevedono le nuove norme per la lotta alla pirateria e i crimini informatici, approvate ieri dalla commissione giustizia del senato dando il via libera, in sede deliberante, al ddl n. 2271 presentato dal Pd a firma di Felice Casson.
Le norme approvate al Palazzo Madama, che ora passeranno all'esame della camera, consentono alla polizia giudiziaria e postale di avvalersi degli strumenti informatici sequestrati alla criminalità.
L'articolo 2 del ddl, stabilisce infatti che i beni informatici o telematici oggetto di sequestro, che a seguito di analisi tecnica forense, risultino essere stati utilizzati per la commissione dei reati informatici, saranno affidati agli organi di polizia che ne facciano richiesta per l'impiego in attività di contrasto ai crimini informatici. Inoltre, gli stessi beni potranno essere affidati «ad altri organi dello Stato per finalità di giustizia».

Italia Oggi - 3 marzo 2011 - A. Irrera - pag. 23

Danno biologico per il costruttore

Il Cds sul rischio di malattia per l'imprenditore alle prese con un comune che non rispetta i tempi. Risarcimento per chi somatizza l'ansia da permesso lumaca

Per colpa delle pastoie burocratiche del Comune l'imprenditore rischia di ammalarsi: il permesso di costruire in variante arriva con due anni di ritardo e l'ente locale, accanto al danno patrimoniale, paga anche quello biologico come lesione alla salute dell'interessato scaturita dall'inerzia della pubblica amministrazione; è stata la legge 69/2009, quella che contiene fra l'altro la riforma del processo civile, a introdurre tra i livelli essenziali delle prestazioni da garantire su tutto il territorio nazionale due elementi importanti come l'obbligo costituito in capo all'ente di concludere il procedimento entro il termine prefissato e le disposizioni relative alla durata massima dei procedimenti.
È quanto emerge dalla sentenza n. 1271 del 28 febbraio 2011, emessa dalla quinta sezione del Consiglio di Stato.

Italia Oggi - 3 marzo 2011 - D. Ferrara - pag. 28

Documenti, ora si cambia registro

Approvato il provvedimento di attuazione dell'obbligo di invio alle Entrate dell'impronta digitale. La conservazione dei documenti tributari diventa informatica

Si è concluso con l'approvazione del Provvedimento di attuazione dell'obbligo di invio all'Agenzia delle entrate dell'impronta dell'archivio informatico dei documenti rilevanti ai fini tributari (libro giornale, registri Iva, ecc.) l'iter legislativo dalla normativa che disciplina la Conservazione Sostitutiva dei documenti informatici (dm 23/01/2004).
Nulla osta più, dunque, alla completa smaterializzazione dei documenti ed al passaggio definitivo ed esclusivo al digitale, se non la necessaria, ma speriamo rapida, transizione culturale.
Perché occorre inviare l'impronta?
Due sono i motivi per i quali si rende necessario effettuare l'invio dell'impronta: il primo è quello di garantire l'univocità di ciascun libro o registro ed evitare il proliferare di registri e libri «paralleli»; il secondo, specificamente indicato dalla legge, è quello di consentire l'estensione della validità temporale dei documenti informatici».

Italia Oggi - 3 marzo 2011 - F. Giordano - pag. 32

Convegno annuale di Assosoftware

Appuntamento

Assosoftware ha organizzato il tradizionale Convegno di formazione professionale per le case di software, che si è terrà nei giorni 10 e 11 marzo presso lo Star Hotel Excelsior di Bologna, dal titolo «Redditometro e spesometro, fatturazione elettronica, studi di settore e dichiarazioni fiscali 2011, decontribuzione / Detassazione dei premi legati alla produttività e nuova gestione cig».
Le suddette tematiche verranno affrontate in particolare sotto l'aspetto della gestione informativa delle informazioni, che pone al primo posto la fruizione dei dati da parte degli operatori del settore, in particolare i Commercialisti, i Consulenti del lavoro e le Associazioni di Categoria che forniscono servizi fiscali e del lavoro.
Per informazioni su www.assosoftware.it

Italia Oggi - 3 marzo 2011 - a cura della Segreteria Assosoftware - pag. 32

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO
Chiediamo il vostro parere per sapere cosa ne pensate del servizio di Rassegna Stampa.
Si tratta di poche domande che vi porteranno via poco tempo.
Vi ringraziamo sin d’ora per la preziosa collaborazione.

Per compilare il Questionario cliccate qui
AGENDA FISCALE
Il nuovo servizio Data Print Grafik.
Ogni giorno un pratico scadenzario degli adempimenti fiscali del mese.
Per visualizzarla clicca qui