Se non vedi correttamente la Rassegna Stampa clicca qui

Rassegna stampa del 30 marzo 2011
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Stampati Fiscali

Entro domani richieste di rimborso dai non residenti per l'Iva 2009

Adempimenti. La proroga del termine era stata decisa nel settembre scorso

Domani è l'ultimo giorno utile per inoltrare la richiesta di rimborso dell'lva per non residenti relativa al periodo d'imposta 2009. Il termine ordinario del 30 settembre 2010 è stato, infatti, prorogato al 31 marzo 2011 per l'effetto del provvedimento delle Entrate dell'11 novembre 2010, che ha attuato la direttiva 2010/66/Ue.
La dilazione temporale vale solo per l'Iva relativa alle operazioni effettuate nel 2009 e interessa sia i soggetti passivi nazionali che hanno compiuto acquisti (di beni o servizi) o importazioni in un altro Paese membro (articolo 38-bis1 del Dpr 633/1972), sia i soggetti passivi comunitari che hanno effettuato le medesime operazioni in Italia (articolo 38-bis2 del Dpr 633/72).
Non sono, invece, interessati dal rinvio soggetti passivi di Paesi extracomunitari con cui sono in vigore accordi di reciprocità che hanno posto in essere operazioni rilevanti in Italia, per i quali laprocedura di rimborso (articolo 38-ter del Dpr 633/1972) è ancora prevista con la presentazione del modello cartaceo Iva 79, che per il 2009 andava inviato entro lo scorso 30 settembre.

Il Sole 24 Ore - 30 marzo 2011 - M. Mantovani, B. Santacroce - pag. 33

     

Codici fiscali, operazione pulizia

Al convegno Afin il punto sulla prossima convenzione Abi-Entrate sulla validazione dei dati. Controlli incrociati tra le banche e l'anagrafe tributaria

Grandi pulizie in vista per i codici fiscali. È infatti in arrivo una convenzione tra l'associazione bancaria italiana (Abi) e l'Agenzia dell'entrate per un controllo incrociato tra i dati in possesso degli istituti di credito e l'anagrafe tributaria. L'obiettivo del controllo incrociato è fare sparire i codici fiscali che presentano errori, duplicazioni o che risultano essere sconosciuti al fisco.
Un fenomeno tutt'altro che limitato e che ha visto nel tempo l'aumento di probabilità di errore sia a causa dei sistemi che autogenerano i codici fiscali sia per la presenza di imprese o persone fisiche straniere, per le quali risulta più complicato, viste le difficoltà di traslitterazione, generare codici fiscali pensati per nomi e cognomi italiani.
Sono queste alcune delle novità su cui sta ragionando l'Agenzia delle entrate e che sono emerse ieri durante un convegno a Milano, organizzato da Afin, Associazione finanziaria italiane presieduta da Paolo Livi.

Italia Oggi - 30 marzo 2011 - C. Bartelli - pag. 25

Rinnovabili, premio di cubatura

In vigore le norme del decreto n. 28/2011. Comunicazione semplificata per l'insediamento. Può costruire di più chi installa impianti energetici puliti

Chi costruisce o ristruttura installando fonti di energia rinnovabili avrà diritto a un premio di cubatura (potrà costruire il 5% in più). Procedure semplificate per gli impianti: basta una comunicazione preventiva, come per gli interventi edilizi liberi. Ma anche obbligo di progetto energetico per le pratiche edilizie.
È quanto prevede la sezione amministrativa del decreto legislativo 28/2011 sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, pubblicato sul supplemento ordinario n. 81 alla Gazzetta Ufficiale n. 71 del 28 marzo 2011, in vigore dal 29 marzo 2011.

Italia Oggi - 30 marzo 2011 - A. Ciccia - pag. 26

Durc con bollino di conformità

Nuove regole per emettere il documento

Bollino doc per il Durc. Ogni certificato emesso con la nuova procedura telematica (operativa dal 28 marzo; è la versione 4.0 che sostituisce l'applicativo 3.5), infatti, riporta in calce un contrassegno generato elettronicamente che consente di verificare la provenienza e la conformità del documento cartaceo con il documento informatico presente nella banca dati Durc.
Lo spiega, tra l'altro, l'Inps nella circolare n. 59/2011 illustrando, dopo l'Inail, la revisione dei servizi telematici offerti dall'applicativo www.sportellouniprevidenziale.it.
Tra le novità, spiega l'Inps, con riferimento alle tipologie di richiesta di Durc sono state aggiunte le seguenti: a) contratti di forniture e servizi in economia con affidamento diretto; b) altri usi consentiti dalla legge, per gestire le richieste inerenti rapporti contrattuali tra privati, ancorché il Durc non sia espressamente previsto da una specifica norma di legge ovvero per gestire richieste di Durc non previste dall'applicativo, ma necessarie a dimostrare il possesso del requisito di regolarità contributiva in base a una specifica norma di legge.

Italia Oggi - 30 marzo 2011 - C. De Lellis - pag. 32

Colf e mobilità vanno in rete

Dal 1° aprile vale solo il canale on-line

Da venerdì 1° aprile, le domande di disoccupazione ordinaria, di indennità di mobilità ordinaria e le comunicazioni obbligatorie relative al rapporto di lavoro domestico potranno essere presentate all'Inps esclusivamente attraverso il canale telematico.
Lo ricorda lo stesso istituto di previdenza in una nota sottolineando che si tratta di un ulteriore passo verso la completa telematizzazione delle domande di prestazione/servizio, nell'ambito di un processo ormai avviato di crescita di efficienza amministrativa e di aumento della qualità delle prestazioni nei confronti dei cittadini e delle imprese.

Italia Oggi - 30 marzo 2011 - pag. 32

Le scadenze fiscali di oggi 30 marzo 2011

Contratti di locazione

Registrazione dei nuovi contratti di locazione di
immobili con decorrenza 1° Marzo e versamento
dell’imposta di registro (2% o 1% per alcune
locazioni effettuate da soggetti Iva) sui contratti
di locazione nuovi o rinnovati tacitamente.

AGENDA FISCALE
Il nuovo servizio Data Print Grafik.
Ogni giorno un pratico scadenzario degli adempimenti fiscali del mese.
Per visualizzarla clicca qui


Se non desideri ricevere ulteriori articoli della Rassegna Stampa/Newsletter Privacy/ArchiviOk.it
di Data Print Grafik, clicca qui per annullare la tua sottoscrizione.

Privacy
In conformità al D.Lgs. 196/2003, Testo unico della privacy sulla tutela dei dati personali, Data Print Grafik
garantisce la massima riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica
scrivendo a areanews@dataprintgrafik.it.
Potrai prendere visione dell’informativa completa nella sezione Newsletter del nostro sito www.dataprintgrafik.it

Seguici su: Facebook Twitter