Rassegna stampa del 14 aprile 2011
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP  

Lavori usuranti, pensione anticipata

II Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il decreto legislativo con gli sconti su età e contributi

Dopo 20 anni di discussioni, passi avanti, ripensamenti, veti incrociati, il Consiglio dei ministri di ieri ha approvato il decreto legislativo sugli sconti i requisiti di età e contributi per la pensione, una compensazione per i lavoratori che hanno svolto «attività usuranti». In ogni caso sono sempre richiesti almeno 35 anni di contributi.
A regime, dal 2013, sull'età per il pensionamento e sulla quota tra anzianità anagrafica e contributi ci sarà uno sconto di tre anni rispetto ai requisiti "normali" per l'assegno di anzianità. Resta fermo che per ottenere l'assegno occorrerà attendera la finestra (secondo la disciplina vigente al momento di maturazione dei requisiti; si parte dal 2008) e che l'età sarà adeguata all'aumentare dell'aspettativa di vita.
Le domande di quanti hanno maturato o raggiungono i requisiti entro il 31 dicembre vanno presentate entro il 30 settembre. A regime, le istanze andranno inviate entro il i marzo dell'anno in cui sono raggiunti i requisiti.

Il Sole 24 Ore - 14 aprile 2011 - D. Colombo, M. C. De Cesari - pag. 29

Per le elezioni niente Robinson list

Privacy

I candidati alle prossime amministrative che vogliano raggiungere telefonicamente i potenziali elettori non potranno basarsi sul nuovo meccanismo del registro delle opposizioni, altrimenti detto Robinson list. Quello vale solo per il telemarketing, al quale non può certo essere assimilata la propaganda elettorale.
Dunque, niente telefonate da parte dei candidati se prima non c'è il consenso dell'interessato. E la regola vale, appunto, anche se l'abbonato non è presente nella Robinson list. Il consenso dovrà essere preventivamente acquisito anche se la campagna elettorale avverrà via sms, e-mail, mms, telefonate preregistrate e fax.
Lo ha chiarito il Garante delle privacy.

Il Sole 24 Ore - 14 aprile 2011 - pag. 35

Sistri, c'è la proroga (trasparente)

Rifiuti

La proroga «verde» c'è ma non si vede. Ovvero: entro il 30 aprile prossimo, per effetto di uno slittamento dei termini dal 31 gennaio alla fine del mese corrente, le imprese che producono, gestiscono, trasportano rifiuti, e che devono aderire al nuovo sistema di tracciabilità degli rifiuti (in sigla «Sistri»), dovranno provvedere al pagamento dei contributi annuali 2011.
Dov'è il provvedimento che stabilisce questa nuova scadenza? È contenuto, per il momento, ancora in un semplice comunicato «online» inserito ormai circa tre mesi fa sul sito www.sistri.it (dal ministero dell'Ambiente) che recita: «Si informa che è in fase di registrazione finale e di successiva pubblicazione sulla G.U. il Testo unico dei decreti ministeriali che hanno disciplinato il Sistri. Il provvedimento stabilisce lo slittamento del termine relativo al pagamento dei contributi dal 31 gennaio al 30 aprile p.v.».
Era il 26 gennaio. Da allora il Testo unico Sistri non è ancora approdato in Gazzetta e mancano solo due settimane alla «dead line» per i pagamenti di quest'anno.

Italia Oggi - 14 aprile 2011 - S. Saturno - pag. 21

Clientela al microscopio

In arrivo il provvedimento di Banca d'Italia sull'antiriciclaggio. Gli obblighi sull'adeguata verifica al traguardo

Imminente pubblicazione della bozza del Provvedimento firmato da Banca d'Italia concernente le modalità di adempimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela e della «super black list» antifrode redatta dal ministero dell'economia.
Questo quanto emerso nel corso del IV Convegno annuale RA Computer «Antiriciclaggio e III° Direttiva» tenutosi ieri a Milano. Fin dall'entrata in vigore del decreto legislativo 231/2007 (29 dicembre stesso anno) gli oltre 300 mila soggetti obbligati attendevano indicazioni normative ma, soprattutto, operative volte all'individuazione delle modalità con le quali arrivare ad «adeguatamente conoscere» tutti i propri clienti, considerato che ai sensi dell'articolo 7 del citato decreto, spettava alle autorità di vigilanza predisporle.
Risulta ad oggi di fondamentale importanza capire, per esempio, come individuare e identificare il famigerato titolare effettivo, quando e a chi richiedere e come compilare quello che ormai è divenuto per tutti il «questionario di adeguata verifica», con quale frequenza monitorare le informazioni raccolte nel corso del rapporto continuativo ecc., e ci si auspica di trovare nel pubblicando provvedimento le risposte.

Italia Oggi - 14 aprile 2011 - E. Faccioli - pag. 22

AGENDA FISCALE
Il nuovo servizio Data Print Grafik.
Ogni giorno un pratico scadenzario degli adempimenti fiscali del mese.
Per visualizzarla clicca qui