Rassegna stampa del 20 gennaio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP

Studi di settore, premi fedeltà

Ma la maggior franchigia (pari a un terzo)non si estende ai soci delle societò trasparenti.
I soggetti congrui e coerenti evitano gli accertamenti

Premi ai fedelissimi agli studi di settore per tutti ad eccezione della maggior franchigia da redditometro che sarà preclusa ai soci delle societò trasparenti.
Le nuove disposizioni initrodotte dalla manovra Monti in materia di studi di settore hanno infatti una portata generale ma la franchigia di un terzo da accertamenti sintetici non potreggerà i soci delle società congrue, coerenti e fedeli agli studi di settore.
Anche se le disposizioni della manovra che interessano gli studi di settore sono collocate all'interno dell'articolo 10 che prevede il nuovo regime premiale del tutoraggio, le novità e i benefici per i "fedelissimi" agli studi di settore si applicheranno, a decorrere dall'esercizio 2011, a tutti i soggetti ai quali si applica tale strumento induttivo di accertamento.
Principio questo che però è allo stesso tempo soggetto, secondo le Entrate, a una discutibile limitazione per quanto riguarda appunto la citata maggior franchigia da accertamenti sintetici.

Italia Oggi - 20 gennaio 2012 - A. Bongi - pag. 25

Mini aziende a patto sui debiti

Possibile l'accordo con i creditori - Esclusa l'esdebitazione a chiusura dell'iter.

Una maniera per venire incontro alle difficoltà delle piccole aziende in sofferenza.
La legge (As 307-B, approvata in via definitiva dal Senato il 17 gennaio) che introduce nel nostro ordinamento un'inedita forma di accordo tra debitore e creditore anche per le imprese al di sotto delle soglie di fallibilità, rappresenta la presa d'atto degli effetti della crisi economica e, nello stesso tempo, l'adeguamento del nostro diritto dell'economia.
La legge, nettamente distinta in due parti (una dedicata all'aggiustamento della disciplina di contrato all'usura e l'altra, di più ampia portata, dedicata al percorso di ristrutturazione dei debiti), apre la strada a un intervento futuro per l'introduzione del fallimento del consumatore.
Intanto, viene previsto che il debitore che non può avere accesso alle ordinarie procedure concorsuali, perchè di fatto si trova al di sotto dei parametri che la riforma della legge fallimentare considera come indicativi della dimensione dell'azienda, potrà concludere un accordo con i creditori per arrivare a risolvere una situazione in cui con il proprio patrimonio non è più nelle condizioni di fare fronte agli impegni presi.

Il sole 24 ore - 20 gennaio 2012 - G. Negri - pag. 33

Rifiuti tracciati, rinvio a giugno

 
Emendamenti approvati al decreto sulle proroghe, che approda lunedi in aula alla Camera.
Funzioni associate, per tutti i comuni si va a settembre

Slitta di tre mesi (dal 2 aprile al 30 giugno) l'entrata in vigore del Sistri, il Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti.
E per tutto il 2013 i comuni turistici potranno assumere a tempo determinato vigili urbani. A prevederlo sono alcuni emendamenti approvati ieri nelle commissioni affari costituzionali e bilancio della camera al decreto milleproroghe (216/2011), che approderà in aula lunedi, dove si attendono passi avanti su due questioni pensionistiche (riguardanti i lavoratori "precoci" ed "esodati", si veda ItaliaOggi di ieri).
Il congelamento del Sistri, caldeggiato dalla Lega Nord, arriva sei mesi dopo il varo di un'altra norma sul tema nel dl sviluppo (70/2011), che ha dato alle aziende con meno di dieci dipendenti tempo fino al 1° giugno per l'avvio del meccaniscmo di verifica, al fine di garantire un adeguato periodo transitorio.

Italia oggi - 20 gennaio 2012 - S. D'Alessio - pag. 26