Rassegna stampa del 10 febbraio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Visualizza la scheda del software Log PrivacyXP Richiedi informazioni su Log PrivacyXP Scarica qui e compila il modulo di acquisto Log PrivacyXP

Le perdite riducono l'Ace

Dichiarazioni 2012. L'indicazione è contenuta nelle istruzioni definitive al modello Unico.
Esclusi dall'agevolazione i versamenti effettuati dai soci a copertura

Meno incentivi dall'Ace per le società in perdita. Le istruzioni definitive a Unico 2012, differenziandosi dalle bozze di gennaio, introducono un limite pari al patrimonio netto dell'esercizio, che finisce per escludere il dall'agevolazione i versamenti dei soci effettuati a copertura di perdite eccedenti il capitale.
Novità anche per i soggetti che aderiscono al consolidato o al regime di trasparenza: la detassazione non utilizzata può essere trasferita al gruppo o alla partecipante.
Le istruzioni al modello Unico delle società di capitali ridisegnano il quadro dell'Ace, rispetto a quello contenuto nelle prime bozze.
Oltre a un maggiore dettaglio dei dati necessari per calcolare l'agevolazione, compare un campo dove esporre il valore del patrimonio esistente al termine dell'esercizio.

Il sole 24 ore - 10 febbraio 2012 - L. Gaiani - pag. 32

Codici tributo per lo scudo ma è in vista la proroga

Agenzia delle Entrate. Scadenza finora al 16 febbraio

Proprio a ridosso della scadenza del 16 febbraio, l'agenzia delle Entrate è intervenuta con la risoluzione n.14/E per istituire i codici tributo per l'effettuazione dei versamenti, mediante modello F24, dell'imposta di bollo speciale sulle attività ancora segretate (articolo 19, comma 6, Dl 201/2011, codice 8111) e dell'imposta straordinaria dell'1% sulle attività "scusate" oggetto di prelievo ovvero comunque dismesse (comma 12, codice 8112), nonché per la relativa sanzione per l'omesso versamento (comma 10, codice 8113).

Il sole 24 ore - 10 febbraio 2012 - G. Barbagelata - pag. 32

L'elenco dei conservatori attende le regole tecniche

 
Documenti informatici. Arriva la circolare Digit Pa

E' possibile per i soggetti pubbli e privati che siano interessati, presentare domanda di accreditamento come conservatori presso DigitPa.
La relativa istruttoria, però, rimane sospesa sino alla definitiva approvazione delle regole tecniche sui sistemi di conservazione previste dal Codice dell'amministrazione digitale (Dlgs 82/2005): con la circolare 59 del 29 dicembre 2011, pubblicata sulla "Gazzetta Ufficiale" n. 32 dell'8 febbraio, sono state infatti individuate le modalità attuative e i requisisti necessari per l'iscrizione dell'elenco (articolo 44-bis del Dlgc 82/2005).
E' possibile dunque, fare attestare la conformità dei processi di conservazione adottati avvalendosi dell'attività di conservatori accreditati presso DigitPA.

Il sole 24 ore - 10 febbraio 2012 - A. Mastromatteo, B. Santacroce - pag. 32