Rassegna stampa del 17 febbraio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXP

Antiriciclaggio, più trasparenza per le società

 
Lotta agli illeciti. Approvate dal Gruppo d'azione finanziaria internazionale quaranta raccomandazioni per la prevenzione delle irregolarità.
Potenziare lo scambio di dati per tracciare i flussi di denaro - Reati fiscali "presupposto"

Un vero e proprio "attacco" al riciclaggio e al finaziamento del terrorismo, con nuovi strumeti legislativi e operativi.
Questo è il senso delle 40 raccomandazioni che il Gafi (Gruppo d'azione finanziaria internazionale), dopo un lungo periodo di gestazione.
Si tratta più precisamente della revisione delle raccomandazioni presentate per la prima volta il 7 febbraio 1990 e successivamente aggiornate nel 1996 e nel 2003 dall'organismo intergovernativo costituito presso l'Onu e al quale è assegnata la supervisione e l'implementazione delle norme di antiriciclaggio e antiterrorismo degli Stati membri.
Le regole in questione, pur non avendo forza di vere e proprie norme giuridicamente vincolanti, hanno rilievo sulla strategia complessiva dei controlli.

Il sole 24 ore - 17 febbraio 2012 - R. Razzante - pag. 25

Retroattivo l'abuso del diritto

 
La Cassazion: sufficiente il generale principio antielusivo che boccia risparmi indebiti.
Il fisco può contestare anceh se la legge è successiva


Legittima la contestazione dell'abuso del diritto anche se il divieto dell'operazione economica posta in essere dal contribuente è entrato in vigore successivamente.
E' sufficiente il generale principio antielusivo che boccia qualunque indebito risparmio di imposta.
Lo ha sancito la Corte di cassazione con la sentenza numero 2193 del 16 febbraio 2012.
In particolare la sezione tributaria ha spiegato che è elusione fiscale giovarsi delle detrazioni sugli interessi passivi del mutuo preso dal socio residente all'estero per finanziare l'azienda.

Il sole 24 ore - 17 febbraio 2012 - D. Alberici - pag. 23