Rassegna stampa del 5 aprile 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Imu, doppio intervento statale

Dl fiscale. Il Senato ha varato il decreto legge: il testo passa ora all'esame della Camera - Possibili altri ritocchi.
A settembre un provvedimento "generale" - In dicembre decreto per i rurali

Era uscito da palazzo Chigi come il decreto sulle semplificazioni, e ieri è uscito da Palazzo Madama come il decreto sull'Imu.
In Senato, con 241 si, 20 no e 2 astenuti, è passata la fiducia posta dal Governo sul maxiemendamento interamente sostitutivo del decreto legge fiscale, cosi come modificato dalle commissioni Bilancio e Finanze.
Il provvedimento, che scade il primo maggio, passa ora all'esame della Camera, dove il Governo si aspetta già nuovi correttivi.

Il sole 24 ore - 5 aprile 2012 - M. Mobili, G. Trovati - pag. 30

Studi di settore, approvati i correttivi per la crisi 2011

 
Accertamento. Via libera anche ai nuovi indici di normalità e coerenza

Approvati i nuovi correttivi anticrisi. Ieri la Commissione degli esperti ha espresso parere favorevole all'introduzione di modifiche agli studi di settore, applicabili per il periodo d'imposta 2011, che tengano conto della fase recessiva.
Adesso toccherà alla Sose (Società per gli studi di settore) tradurre in precisi valori di "compensazione", distinti per comparti e aree geografiche, le istruzioni formulate ieri dalla Commissione.
Le specifiche tecniche sui correttivi anticrisi da inserire in Gerico dovrebbero essere varate entro il 15 maggio.

Il sole 24 ore - 5 aprile 2012 - M. Bellinazzo - pag. 30

Indeducibili le spese rimaste fuori da Unico

Black list. La Cassazione cambia idea

La Cassazione "azzera" la sanatoria per i costi black list non indicati in dichiarazione che era stata disposta dalla Finanziaria 2007.
Secondo la sentenza 5398, depositata ieri, per le violazioni commesse fino al 2006, resta l'indeducibilità assoluta delle spese non evidenziate nel modello Unico, nonostante il comma 303 della legge 296/06 abbia previsto, anche per il passato, l'applicazione del più mite regime sanzionatorio in vigore dal 1° gennaio 2007.
Per i Supremi giudici, inoltre, la deduzione richiederebbe una diabolica dimostrazione della impossibilità di approvigionarsi a eguali condizioni in Paesi omogenei con quelli della black list.

Il sole 24 ore - 5 aprile 2012 - L. Gaiani - pag. 31