Rassegna stampa del 23 aprile 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXP

Antiriciclaggio, sulle Sos è bene non farsi cogliere impreparati

 
Le istruzioni operative allegate alla maxicircolare n. 83607 della Guardia di finanza

L'applicazione scrupolosa degli indicatori di anomalia può salvare il professionista dalla contestazione della violazione per omessa segnalazione. E' importante, inoltre, dimostrare l'adeguata prepaazione e aggiornamento in tema antiriciclaggio sia del titolare di studio che dei collaboratori.
SOno alcuni spunti suggeriti dalle istruzioni operative allegate alla circolare della Gdf n. 83607 del 19/03/12.
Controlli sulle segnalazioni di operazioni sospette. Il vaglio degli adempimenti relativi alle Sos (segnalazioni operazioni sospette), da parte della Gdf, secondo le indicazioni della circolare, prende le mosse dall'esito dei controlli preliminari con i quali sono state indagate le risorse coinvolte nel procedimento di segnalazione, individuato il responsabile cui compete l'adempimento, appurata l'eventuale frequentazione di corsi di formazione specifici sul tema.
La contestazione di omessa segnalazione. Per individuare se ricorra il caso di omessa segnalazione, le istruzioni operative scindono il caso di studio professionale strutturato in cui il professionista ha formalmente incaricato all'assolvimento degli obblighi antiriciclaggio un proprio dipendente e/o collaboratore, da quello in cui non sia stata adottata una procedura interna sdal professionista con la suddivisione delle responsabilità.

Italia oggi - 22 aprile 2012 - L. De Angelis, C. Feriozzi - pag. 8

L'irap dei piccoli trova altre esenzioni

 
Attività produttive. Esonero per l'avvocato che opera in uno studio altrui - Niente tassazione sui compensi percepiti dai sindaci di società.
La giurisprudenza aggiunge nuovi profili di professionisti e imprenditori esclusi dal pagamento


Ancora una volta sono i giudici a indicare la rotta sull'Irap dei piccoli. Ormai la funzione di fare chiarezza su un problema che incide sulla vita quotidiana di centinaia di migliaia di imprenditori, professionisti e artisti è stata delegata alla magistratura tributaria (di merito e di legittimità). Il motivo del contendere è rappresentato dalle richieste di rimborso che ritengono di non dover pagare l'imposta regionale.

Il sole 24 ore - 22 aprle 2012 - G. Ferranti, G. Parente - pag. 1

L'irap dei piccoli trova altre esenzioni

Attività rimpatriate. Soggette le dismissioni effettuate fino al 5 dicembre scorso.
L'emendamento al decreto fiscale rinvia al 16 luglio i versamenti

L'imposta straordinaria sulle attività scudate si applicherà solo sulle dismissioni effettuate dal 1° gennaio al 5 dicembre 2011.
E' l'importante novità introdotta in sede di conversione del decreto fiscale (Dl 16/2012) dalla Camera, che ha anche differito al 16 luglio il prelievo della stessa imposta straordinaria e dell'imposta di bollo speciale.
L'imposta di bollo speciale è annuale e, a regime, ha un'aliquota dello 0,4 per cento.
Per il versamento da effettuare negli anni 2012 e 2013, invece, l'aliquota è, rispettivamente, dell'1 e dell'1,35 per cento.

Il sole 24 ore - 22 aprile 2012 - G. Ferranti, L. Miele - pag. 3