Rassegna stampa del 11 maggio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXP

La Gdf mette gli studi sotto tiro

 
Lotta all'evasione. Le Fiamme gialle hanno selezionato le posizioni da verificare fra quelle che presentavano anomalie rilevanti.
Individuati 2mila soggetti a rischio: scoperti redditi per 189 milioni nascosti al fisco

L'infedeltà fiscale in Italia non fa distinzioni di sorta, neanche se si passa al setaccio il mondo delle professioni.
Il mancato rispetto degli adempimenti tributari coinvolge tanto i commercialisti, profondi conoscitori delle "regole del gioco", quanto i notai, che per lo Stato svolgono anche funzioni di pubblici ufficiali.
Non mancano i medici, troppe volte restii nell'emissione delle fatture ma allo stesso tempo amanti di auto e beni di lusso, o ancora gli architetti e gli ingegneri, anche loro in grado di disegnare e tracciare strade per svicolare gli appuntamenti con il fisco.

Il sole 24 ore - 11 maggio 2012 - M. Mobili - pag. 21

Omessa Iva, l'imprenditore trema

 
Cassazione. La misura può colpire i concorrenti del reato, ciascuno per l'intero importo.
Ok al sequestro sui conti privati prima di quelli aziendali


In caso di omesso versamento dell'Iva è legittimo il sequestro sui conti dell'imprenditore senza la previa valutazione e confisca del patrimonio sociale.
La misura può colpire i concorenti del reato, ciascuno per l'intero importo dell'evasione fiscale.
La linea dura arriva dalla Suprema Corte di cassazione che, con la sentenza n. 17485 del 10 maggio 2012, ha respinto il ricorso di un costruttore al quale la Procura di Napoli aveva sequestrato i conti per mancato versamento dell'Iva.

Italia oggi - 11 maggio 2012 - D. Alberici - pag. 27