Rassegna stampa del 16 maggio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXP

Imposta comunale con il 730

 
La circolare sul'Imu. Chiarimenti in dirittura. Paletti ai sindaci sull'azzeramento.
Ok alla compensazione. Impossibile pagare con unica rata

L'Imu potrà essere pagata direttamente nel modello730/2012 compensandola con eventuali crediti Irpef vantati verso l'erario.
Sarà poi l'Agenzia delle entrate a riversare ai comuni la quota di imposta di pertinenza dei sindaci (100% dell'Imu sull'abitazione principale e 50% di quella sulle seconde case) e le modalità verranno stabilite con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate.
Rateizzare l'Imu in due o tre tranche (anche qualora si debba pagare solo qualche dodicesimo in imposta perchè per esempio l'immobile è stato venduto o acquistato nel corso dell'anno) sarà obbligatorio.

Italia oggi - 16 maggio 2012 - F. Cerisano - pag. 37

La riforma dell'Isee scalda i motori

 
Nell'indice tutti i redditi della famiglia

Un "contenitore" in cui confluiranno tutti i redditi della famiglia (sia quelli esenti, sia quelli assoggettati adi imposta a titolo definitivo), valutati in base ad una media di almeno 5 anni, con un'attenta stima patrimoniale. E non ci sarà una franchigia per la casa in cui si abita, anche se unico bene di proprietà.
Scalda i motori la riforma dell'Isee (l'Indicatore della situazione economica equivalente, che permette ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, a prestazioni e servizi di pubblica utilità), dopo il primo incontro, due giorni fa al ministero del welfare, fra il sottosegretario Maria Cecilia Guerra ed i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, insieme ai vertici delle rispettive sigle sindacali dei pesionati; la revisione avverrà nel solco di quanto tracciato dalla delega nel decreto "Salva-Italia" (n. 201/2011):

Italia oggi - 16 maggio 2012 - S. D'Alessio - pag. 38