Rassegna stampa del 18 maggio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PrivacyXP

Minusvalenze sempre deducibili

 
Dichiarazioni 2012. In Unico si possono già applicare le novità introdotte dal decreto legge "semplificazioni".
Perdite sulle partecipazioni recuperabili anche senza notifica alle Entrate

Anche quest'anno il modello Unico delle società ripropone alcuni cronici interrogativi per la deduzione delle perdite su crediti.
E' un argomento che infastidisce imprenditori, i quali, colpiti finanziariamente dall'insolvenza dei clienti, si domandano perché mai il Fisco ostacoli o addirittura neghi i recupero di questi oneri.
La deducibilità delle perdite richiede l'esistenza di "elementi certi e precisi", locuzione che ha generato contrasti imerpretativi tra contribuenti e Fisco a cui la giurisprudenza non ha ancora dato risposte univoche.

Il sole 24 ore - 18 maggio 2012 - L. Gaiani - pag. 19

Condono Iva ampliato

 
La corte di cassazione: sanatoria valida se si tratta di detrazione.
Protezione in caso di emissione di false fatture


Il condono Iva copre anche il caso in cui il contribuente abbia emesso false fatture.
Con una sola limitazione, non deve risultare un credito vero l'amministrazione finanziaria ma solo una maggiore detrazione.
A questo principio è giunta la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 7675 del 16 maggio 2012, ha accolto il settimo e l'ottavo motivo del ricorso presentato da un contribuente, escluso dal condono perché aveva emesso fatture false.

Italia oggi - 18 maggio 2012 - D. Alberici - pag. 24