Rassegna stampa del 13 giugno 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PArchiviOK in Tour per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Studi di settore al palo.
Gerico ancora in ritardo

 
Adempimenti. Per le associazioni di categoria di fatto si vanifica la proroga

Il ritardo nella messa a punto del sistema di calcolo degli studi di settore (sofware Gerico) sta vanificando la proroga concessa con il DCpm del 6 giugno scorso sulla proroga dei versamenti di Unico. E le associazioni imprenditoriali si lamentano, temendo che i tempi si allunghino oltremisura.
La denuncia arriva da da Rete Imprese Italia, secondo la quale la proroga appena disposta - il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 135 del 12 giugno, dando cosi al rinvio il timbro dell'ufficialità - "potrebbe essere insufficiente se il programma di calcolo dei risultati degli studi di settore non sarà tempestivamente reso disponibile.
Limitamente ai contribuenti che applicano gli studi di settore, "sarebbe più corretto collegare la proroga ai tempi di rilascio di Gerico".

Il sole 24 ore - 13 giugno 2012 - G. Costa - pag. 23

Banca, palla al Fisco

 
La Cassazione: l'onere non spetta all'imprenditore.
Deve stabilire i versamenti sospetti


Non tutti i versamenti bancari sospetti sono reddito imponibile dell'imprenditore. Se dalla consulenza fiscale non emergono rilevanti movimenti sospetti è il fisco a dover dimostrare quali versamenti (e perché) possono essere considerati reddito da imputare all'imprenditore.
Lo ha stabilito la Cassazione con sentenza m. 9574 del 12 giugno 2012.
In particolare la sezione tributaria ha respinto il ricorso dell'Agenzia delle entrate intervenendo sul caso di un piccolo imprenditore che è stato sottoposto, in un primo momento, a processo penale per evasione fiscale.

Italia oggi - 13 giugno 2012 - D. Alberici - pag. 32