Rassegna stampa del 4 luglio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Cash dagli stranieri, nuova istanza

Entrate. Ridefinite le modalità sulle comunicazioni dei commerciati per i pagamenti da mille euro.
Entro il 31 luglio vanno ripresentate le domande per la deroga

Entro il 31 luglio va trasmesso il nuovo modello per derogare al limite dei pagamenti in contanti da non residenti: con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate del 2 luglio 2012 la precedente versione della comunicazione preventiva è stata infatti integrata con l'indicazione delle coordinata bancarie su cui versare le somme ricevute.
Il modello è stato adeguato per allinearlo alle modifiche apportate all'articolo 3 del Dl 16/2012. L?invio della comuinicazione è richiesto anche agli esercenti che avevano già trasmesso l'adesione utilizzando il precedente modello.
Con l'invio, i contribuenti si impegnano anche a comunicare, con modalità e termini da definirsi con separato provvedimento, i dati delle operazioni di importo unitario superiore a mille euro effettuate dal 26 aprire 2012 in avanti.

Il sole 24 ore - 4 luglio 2012 - B. Santacroce, A. Mastromatteo - pag. 23

La tassazione estera abbatte l'Ivie

 
Dichiarazioni. L'Agenzia ammette la detrazione in caso di imposta patrimoniale applicata sulla casa oltrefrontiera.
Il versamento va effettuato entro lunedi - Da compilare il quadro "RM" di Unico


L'Ivie fa i conti con le imposte estere. Dall'imposta sugli immobili situati oltrefrontiera, i contribuenti possono detrarre i corrispondenti tributi esteri aventi natura patrimoniale.
Per i Paesi Ue, è ammessa una ulteriore detrazione per eventuali imposte sul reddito non assorbite dal credito di imposta.
COn la circolare 28/E/2012, l'agenzia delle Entrate ha fatto luce su diverse questioni controverse riguardanti la nuova imposta sugli immobili esteri introdotta dal Dl 201/11.
L'Ivie, lo ricordiamo, è dovuta esclusivamente dalle persone fisiche che posseggono terreni e fabbricati all'estero, a titolo di proprietà o di altro diritto reale (il nudo proprietario non deve corrispondere il tributo), nonchè in locazione finanziaria. L'imposta che si estende agli immobili a suo tempo scudati, non colpisce invece i beni posseduti dalle società.

Il sole 24 ore - 4 luglio 2012 - L. Gaiani - pag. 22

Non paghi? Perdi la conciliazione

Cassazione. Linea dura sugli accordi tra fisco e contribuenti in commissione tributaria.
Non basta versare la prima rata: va garantita la successiva

La conciliazione giudiziale fra fisco e contribuente cade, con automatica riapertura del processo, se il cittadino, entro 20 giorni, versa solo la prima rata senza prestare garanzie per quelle successive.
La linea dura sugli accordi davanti alla Ctp fra amministrazione e cittadino è stata adottata dalla Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 11125 del 3 luglio 2012, ha accolto il ricorso dell'Agenzia delle entrate. Insomma, la sezione tributaria del Palazzaccio ha dato torto a un contribuente che aveva chiesto di fronte alla commissione provinciale la conciliazione giudiziale in relazione a un debito Iva e Irap.

Italia oggi - 4 luglio 2012 - D. Alberici - pag. 35