Rassegna stampa del 11 luglio 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PArchiviOK in Tour per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Per "Gerico" rinvio senza penalità

 
Fisco. A tempo scaduto per i pagamenti il comunicato dell'Agenzia sulla proroga per saldi e acconti al 20 agosto, senza extra dello 0,40%.
La decisione per i contribuenti interessati alla variazione dei ricavi di congruità

Dietrofront delle Entrate sui termini di pagamento, senza maggiorazione dello 0,4% dei versamenti fiscali dovuti in seguito alla compilazione degli studi di settore, procrastinati dal 9 luglio al 20 agosto.
L'iniziativa - presa dall'Agenzia nel tardo pomeriggio di ieri - si è resa necessaria dopo le proteste congiunte di professionisti e imprese per i tempi strettissimi intercorsi tra il rilascio del software di calcolo, avvenuto il 18 giugno scorso, e la data di scadenza di lunedi 9 luglio per il primo versamento senza sanzioni.

Il sole 24 ore - 11 luglio 2012 - M. Pizzin, G. Valcarenghi - pag. 16

Dimissioni sempre da certificare

 
Riforma Fornero. Dal 18 luglio la lettera deve essere timbrata alla Dpl o va accompagnata da una dichiarazione ad hoc.
Prima della convalida al Centro per l'impiego il lavoratore potrà modificare la scelta


Tra le novità introdotte dalla riforma Forniero, c'è anche la procedura da seguire per le dimissioni.
L'efficacia di quest'ultime, presentate dai lavoratori dipendenti a partire dal 18 luglio 2012, sarà sospesa fino a quando le stesse non saranno convalidate.
Nel periodo compreso tra la cessazione formale del rapporto e la convalida ci sarà, quindi, un periodo neutro durante il quale sarà possibile il ripensamento da parte del lavoratore e quindi la revoca delle dimissioni stesse.

Il sole 24 ore - 11 luglio 2012 - N. Bianchi - pag. 18

Detrazioni al 55% a tutto campo

Precisazione dalla norma di comportamento n. 184 dell'Associazione italiana dottori commercialisti.
Sconto per tutti i contribuenti e applicazione a tutti gli edifici

La detrazione del 55%, fruibile sulle spese destinate alla riqualificazione energetica degli edifici, spetta a qualsiasi tipologia di contribuente (persona fisica o società) a prescindere dalla categoria catastale della costruzione, dal tipo di attività svolta e dalla natura del reddito.
Questa l'affermazione della Commissione dell'Associazione italiana dottori commercialisti, ed esperti contabili (Aidc) che, con la norma di comportamento n. 184, è intervenuta sul riconoscimento della detta detrazione fiscale, di cui ai commi 344 e seguenti, dell'art.1, legge n. 296/2006, sulle spese sostenute dalle società su immobili affittati a terzi.

Italia oggi - 11 luglio 2012 - F. G. Poggiani - pag. 28