Rassegna stampa del 31 agosto 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

-->
PArchiviOK in Tour per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Unico vincolato all'interpello

 
Dichiarazione 2012. La compilazione dei righi sulle società non operative può limitarsi al alcune imposte.
Perdite sistemiche non rilevanti - Cause di esclusione: acconto senza ricalcolo


La compilazione del quadro relativo alla operatività delle società di capitali e di persone (escula la società semplice) non è influenzato, per quest'anno, dalla perdita sistemica, trattandosi quest'ultima di una ipotesi di inoperatività fiscale in vigore dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 17 settembre 2011.
Tuttavia le eventuali cause di esclusione per il periodo d'imposta 2011 sono comunque rilevanti per evitare alle società in perdita sistemica di determinare gli acconti per l'anno 2012 sulla base del reddito minimo (agenzia delle Entrate circolare 23/E/2012)


Il sole 24 ore - 31 agosto 2012 - G. P. Tosoni - pag. 19

Fisco, nella UE ci si dà una mano

 
In Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo che punta sulla rete elettronica e il titolo unico.
Assistenza reciproca allargata al recupero di imposte e dazi


L'assistenza reciproca per il recupero dei crediti dei paesi Ue allarga il raggio d'azione: riguarderà infatti tutte le imposte e i dazi di qualsiasi tipo, oltre che numerose altre entrate indicate i modo specifico.
La procedura si svolgerà attraverso la rete elettronica e si baserà su un titolo uniforme a livello comunitario, emesso dallo stato richiedente.
Queste le principali novità contenute nel dlgs 14 agosto 2012, n. 149, pubblicato sulla G.U. n. 202 di ieri, 30 agosto.

Italia oggi - 31 agosto 2012 - R. Rosati - pag. 24

Iva accertata col metodo induttivo

Cassazione. E' utilizzabile la stessa procedura valida per le altre verifiche tributarie.
Il fisco può puntare sulla contabilità e i rilievi della Gdf

La dichiarazione infedele dell'Iva, che ha come conseguenza l'evasione fiscale può essere accertata con metodo induttivo, in presenza di contabilità irregolare, e sui rilievi della Guardia di finanza, insomma con la stessa procedura usata per l'accertamento fiscale.
E' quanto affermato dalla Cassazione con la sentenza numero 33504 del 30 agosto 2012.
Ma le motivazioni contengono anche un altro interessante principio. L'imprenditore può ottenere uno "sconto di pena" se invoca la continuazione fra reato di falsa dichiarazine e distruzione delle scritture contabili. Ipotesi alla quale non può applicarsi, insomma, il concorso di reato.

Italia oggi - 31 agosto 2012 - D. Alberici - pag. 25