Rassegna stampa del 18 settembre 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PArchiviOK in Tour per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Più limiti sull'uso del contante

 
Tracciabilità dei pagamenti. I contenuti del decreto legislativo varato venerdi scorso dal Governo.
Per i cambiavalute soglia a 2.500 euro - Aumentano le sanzioni


La tracciabilità dei pagamenti non trova tregua e il legislatore cerca con continue modifiche di rendere sempre più cogente il ricorso d parte di tutti a pagamenti elettronicamente individuabili.
In questa logica vanno sicuramente inquadrati l'intervento sul decreto Sanità e le prossime modifiche che arriveranno con il decreto Sviluppo.
Nel frattempo, però, il Governo - con un decreto che integra il Dlgs 141/2010 relativamente al credito al consumo - prevede una serie di interventi sui limiti all'uso del contante e sulle relative sanzioni.
In particolare, sul piano sostanziale il provvedimento - varato venerdi scorso dal Consiglio dei ministri - prevede un nuovo limite per i cambiavalute e, sul piano sanzionatorio, razionalizzando il sistema, introduce una serie di interventi sugli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie.


Il sole 24 ore - 18 settembre 2012 - L. Fruscione, B. Santacroce - pag. 19

Il giornale telematico non va registrato

 
Informazione. Non c'è reato di stampa clandestina

Per i giornali online non esiste obbligo di registrazione. Di conseguenza non può essere contestato il reato di stampa clandestina.
Lo chiarisce definitivamente la Corte di cassazione ponendo termine al "caso Ruta" e annullando senza rinvio la sentenza della Corte d'appello di Catania che aveva confermato la condanna inflitta dal tribunale di Modica a Carlo Ruta, direttore del giornale telematico "Accade in Sicilia".
Il reato per cui era stato sanzionato è quello, omessa registrazione della pubblicazione, previsto dagli articoli 6 e 16 della legge n. 47 del 1948

Il sole 24 ore - 17 settembre 2012 - G. Negri - pag. 19

Studi di settore a esclusione unica

Dichiarazione 2012. I chiarimenti delle Entrate

Le correzioni degli errori compiuti dal contribuente in sede di compilazione degli studi di settore richiedono sempre la presentazione di una dichiarazione integrativa e non possono mai essere superate con un intervento autonomo dell'agenzie delle Entrate.
Questo uno dei messaggi principali che è possibile desumere dalle faq pubblicate sul sito dell'agenzia delle Entrate, che devono essere tenute presenti in occasione della prossima scadenza del 1° ottobre, entro cui dovranno essere inviate le dichiarazioni del 2011 e le correzioni del 2010.
Il documento pubblicato rappresenta un restyling di quello già disponibile dallo scorso 4 luglio.

Il sole 24 ore - 18 settembre 2012 - S. Pellegrino, G. Valcarenghi - pag. 19