Rassegna stampa del 25 settembre 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

PArchiviOK in Tour per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Sui beni ai soci prelievo più leggero

 
I chiarimenti delle Entrate. La circolare 36/E diffusa ieri riduce la doppia tassazione in capo a singoli imprenditori e a società "trasparenti".
Va data rilevanza a quanto imputato agli utilizzatori per effetto dell'indeducibilità dei costi


E' sicurmanete lodevole che la circolare di ieri abbia rettificato in parte alcune precisazioni precedenti, come quella sulla necessità di un documento di data certa attestante il rapporto tra l'utilizzatore del bene e il concedente.
Positiva è anche l'attenuazione di alcune ipotesi di odppia imposizione. Restano, però, errori concettuali di fondo, in parte derivanti dalla norma di riferimento.
Se un bene dell'impresa viene utilizzato dai soci o dai familiari, vuol dire che non è inerente.
Ciò significa che, per principio generale, le spese e i costi che si riferiscono al bene non inerente sono indeducibili.


Il sole 24 ore - 25 settembre 2012 - D. Deotto - pag. 21

Appuntamento a novembre per il nuovo redditometro

 
Lotta all'evasione. Le indicazioni sulla tempistica

Il redditometro potrebbe vedere la luce a novembre. Sembra essere questa, infatti, la deadline per l'ufficializzazione del nuovo strumento di determinazione del reddito, a circa un anno di distanza dalla presentazione della prima versione.
Il software con 100 voci di spesa destinate a segnalare al Fisco il tenore di vita "effettivo" dei contribuenti è stato messo a punto dalla Sose e dall'agenzia delle Entrate in questi mesi, anche recependo le indicazioni delle associazionidi categoria e dei sindacati.
Il redditomentro 2.0 dovrebbe, quindi, essere operativo entro la fine dell'anno, per essere applicato al primo periodo d'imposta assoggettato alla nuova procedura di accertamento sintetico, vale a dire il 2009.

Il sole 24 ore - 25 settembre 2012 - M. Bellinazzo - pag. 25

La fattura è valida se ricevuta in formato elettronico

Adempimenti. Oggi si chiude la consultazione del Mef

Regole semplificate per fattura elettronica e sua conservazione, al fine di promuoverne diffusione e utilizzo: gli obiettivi perseguiti dalla direttiva 2010/45/Ue costituiscono l'architrave su cui si fondano le modifiche introdotte nel corpo del Dpr 633/72 dallo schema di decreto legislativo di recepimento in consultazione al Mef (operazione che si chiude oggi).
Pià nel dettaglio per essere qualificata come elettronica, una fattura deve essere emessa e ricevuta in formato elettronico. Inoltre la fattura, cartacea o elettronica, si considera emessa all'atto della sua consegna, spedizione, trasmissione o messa a disposizione del cessionario o committente.

Il sole 24 ore - 25 settembre 2012 - B. Santacroce - pag. 25