Rassegna stampa del 22 ottobre 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a Torino

Iva per cassa, il cliente detrae subito

 
IImposte indirette. I chiarimenti del decreto attuativo del Mef: l'opzione per il nuovo regime sarà possibile già dal prossimo 1° dicembre.
Sgravio immediato anche se il fornitore paga il tributo alla riscossione del corrispettivo

La scelta dell'Iva per cassa da parte del fornitore non impedisce al cliente di dtrarre immediatamente l'imposta.
E' uno degli aspetti più rilevanti del nuovo regime che potrà scattare già per le operazioni effettuate a partire dal prossimo 1° dicembre come previsto dal decreo attuativo del ministero dell'Economia dello scorso 11 ottobre.
Questo dovrebbe consentire di superare una delle principali criticità dell'attuale regime (intrododotto dall'articolo 7 del Dl 185/2008 e riservato ai soggetti con volume d'affari fino a 200mila euro) che non ne hanno consentito il decollo

Il sole 24 ore - 22 ottobre 2012 - P. Meneghetti, L. Miele - pag. 1

Deducibilità dei costi black list, conta la credibilità commerciale

 
Le Entrate sul regime fiscale privilegiato. L'operazione dev'essere economicamente conveniente.

L'agenzia delle entrate si concentra sui costi black list e offre una serie di risposte non sempre condivisibili.
Nella circolare 35/E del 20 settembre 2012 la prassi ha fornito indicazioni relative a ipotesi ben delimitate concernenti la deducibilità dei cosidetti costi black list.
Punto di partenza rimane l'articolo 110, comma 10, del Tuir il quale prevede che "non sono ammessi in deduzione le spese e gli atri componenti negativi derivanti da operazioni intercorse con imprese residenti ovvero localizzate in stati o territori diversi da quelli individuati nella lsta di cui al decreto ministeriale emanato ai sensi dell'art.168-bis.

Italia oggi - 22 ottobre 2012 - F. Cornaggia, N. Villa - pag. 24