Rassegna stampa del 23 ottobre 2012
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a Torino

Le entrate tagliano il 'burocratese'

 
Semplificazioni. L'Agenzia ha riscritto numerosi documenti, tra cui la domanda di rimborso Irpef e quella per ottenere copia delle dichiarazioni.
Linguaggio più agile per 65 tipologie di comunicazioni molto utilzizate dai contribuenti

Addio al burocratese che complica il rapporto con i cittadini.
Il Fisco vuole essere più semplice e lo fa - oltre che non l'operazione - disboscamento degli adempimenti "inutili", avviata la scorsa settimana - anche rendendo più chiari 65 documenti.
In un comunicato l'Agenzia delle Entrate annuncia infatti un linguaggio più comprensibile e istruzioni più semplici nelle lettere del Fisco e nei modelli maggiormente usati dai contribuenti.
Il tutto per agevolare gli adempimenti spontanei dei cittadini ai loro obblighi fiscali, mediante la cosiddetta tax compliance.

Il sole 24 ore - 23 ottobre 2012 - S. Morina, T. Morina - pag. 25

Iva per cassa, detrazione blindata

 
La gestione dell'esigibilità del tributo è peculiare per le nuove regole in partenza da dicembre.
Non si tocca l'esercizio immediato da parte del cliente


Le strade per il rinvio dell'esigibilità dell'Iva sono tre, ma una di esse, quella aperta dal regime di cassa istituito dal dl n. 83/2012, lascia impregiudicato l'esercizio immediato del diritto alla detrazione spettante al cliente.
Nelle altre due situazioni, previste dall'art. 6, quinto comma, del dpr 633/72, l'insorgenza del diritto è strettamente collegata all'esigibilità del tributo. (...)
Le disposizioni introdotte dall'art. 32-bis del dl n. 83/2012, applicabili dal 1° dicembre prossimo ai sensi del decreto ministeriale dell'11 ottobre 2012, istituiscono un regime Iva di cassa facoltativamente adottabile da parte dei contribuenti con volume d'affari annuo fiano a 2 milioni di euro.

Italia oggi - 23 ottobre 2012 - R. Rosati - pag. 35