Rassegna stampa del 18 gennaio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a Roma per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Il fisco perdona 12mila euro

 
Improduttivo per le Entrate fermarsi su scostamenti minimi tra redditi e spese

Il redditometro metterà in disparte i casi in cui lo scostamento tra spese accertate e reddito dichiarato è pari a 12mila euro.
Di fattom un simile scarto, funge - insieme a tanti altri che l'agenzia delle Entrate metterà a punto - da criterio selettivo per individuare i casi su cui il fisco concentrerà la sua attenzione.
Avendo ben presente c\he la macchina tributaria si metterà in moto solamente nei casi in cui - e saranno circa 35mila - iincassare dal contribuente avrà un senso economico, cioè renderà all'Erario decisamente piu' di quel che spende per ricostruirne il reddito.

Il sole 24 ore - 18 gennaio 2013 - G. Costa - pag. 16

Iva, cessione di crediti neutrale

 
Trova cosi soluzione un problema che non riguarda solamente il regime di cassa.
Nell'operazione a esigibilità differita non sorge il debito


La cessione del credito dell'operazione a esigibilità differita non fa sorgere il debito dell'Iva.
Il chiarimento è arrivato ieri dall'agenzia delle entrate nel corso del Videoforum di ItaliaOggi.
Trova cosi soluzione un dubbio che riguarda non solo il regime di cassa, ma il meccanismo dell'esigibilità differita in generale (es. forniture agli enti pubblici), che si trascinava sino dalla riforma del 1997-1998.
L'agenzia ha inoltre risposto ad altri quesiti riguardanti il regime Iva di cassa introdotto dall'art. 32-bis del dl n. 83/2012.

Italia oggi - 18 gennaio 2013 - F. Ricca - pag. 25