Rassegna stampa del 21 gennaio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a Roma per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Fattura integrativa senza vincoli

 
Iva 2013. Per le operazioni all'interno dell'Unione europea bisogna verificare se il cliente è debitore dell'imposta.
Le note di accredito non devono richiamare il documento contabile rettificato

Le regole sulla fatturazione semplificata inserite dalla legge di stabilità introducono novità sul piano operativo per il documento integrativo.
Al contrario, per le variazioni in diminuzione restano in vigore le vecchie regole.
L'articolo 21-bis del Dpr 633/1972, introdotto dalla legge 228/2012, contempla, accanto alla fattura semplificata, la possibilità di emettere anche la fattura rettificata prevista all'articolo 26 in modalità semplificata, ossia limitando la portata informativa del documento al contenuto minimale prvisto per le fatture fino a 100 euro.

Il sole 24 ore - 21 gennaio 2013 - M. Mantovani, B. Santacroce - pag. 1

Raddoppio termini rischioso

 
Disciplina e giurisprudenza dell'accertamento in presenza di fattispecie a rilevanza penale.
Il pericolo è attribuire al fisco un potere incontrollabile


A repentaglio le garanzie del contribuente in presenza di violazioni penalmente rilevanti.
Il terzo comma degli artt. 43, dpr 600/1973, e 57, dpr 633/1972, cosi come integrati dal dl 223/2006 stabilisce che, in caso di constatazione di elementi penalmente rilevanti (ossia quegli elementi concernenti i delitti fiscali elencati nel dlgs 74/2000) i termini di decadenza dal potere di accertamento sono raddoppiati in relazione al periodo di imposta in cui è stata commessa la violazione.

Italia oggi - 21 gennaio 2013 - S. Loconte, L. Gargano - pag. 25