Rassegna stampa del 6 febbraio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a Roma per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Spesometro, mini-fatture divise

 
Serve un provvedimento delle Entrate per consentire operazioni cumulative

Lo spesometro è in attesa delle istruzioni per l'uso.
Aspettando l'emanazione da parte dell'agenzia delle Entrate del provvedimento che fisserà le nuove modalità di trasmissione delle relative comunicazioni, contribuenti e consulenti si interrogano sui contenuti dell'adempimento dopo il restyling del Dl 16/2012.
Numerosi sono stati i quesiti posti dal Sole 24 ore. I dubbi manifestati impongono specifiche considerazioni e necessitano di risposte tempestive anche da parte dell'amministrazione finanziaria che proprio in questi giorni sta affrontando al suo interno i processi decisionali per approvare il provvedimento che disciplinerà l'invio di tutte le fatture.

Il sole 24 ore - 6 febbraio 2013 - M. Mantovani, B. Santacroce - pag. 19

L'antiriciclaggio alza il tiro

 
La commissione europea ha approvato la proposta di direttiva e un regolamento.
Rientrano i reati fiscali per imposte dirette e indirette


Il contrasto al riciclaggio Ue stringe anche sull'evasione fiscale. Nella nuova direttiva antiriciclaggio è infatti espressamente previsto il richiamo ai reati fiscali relativi alle imposte dirette e imposte indirette.
La proposta direttiva, approvata ieri dalla Commissione europea insieme con il regolamento riugardante i dati informativi che accompagnano i trasferimenti di fondi, al fine di garantire la "dovuta tracciabilità", quindi chiarisce maggiormente che antiriciclaggio ed evasione sono sempre più facce della stessa medaglia.

Italia oggi - 6 febbraio 2013 - T. Cerne - pag. 23

Spesometro, doppia proroga

Dolo lo slittamento a luglio per i dati 2011, più tempo anche per i più recenti.
In arrivo il rinvio anche per le informazioni del 2012

Doppia proroga per lo spesometro: è infatti in arrivo la proroga per l'invio delle comunicazioni 2012 da parte degli operatori finanziari, mentre con provvedimento del 31 gennaio l'Agenzia delle entrate ha previsto lo slittamento al 3 luglio 2013 (il terzo) per quanto riguarda l'invio delle comunicazioni relative al 2011 da parte degli operatori finanziari per le spese effettuate con carte di credito, di debito e prepagate.

Italia oggi - 6 febbraio 2013 - C. Bartelli - pag. 26