Rassegna stampa del 13 febbraio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Avviamento ripartito fino a 10 anni

 
Contabilità. L'Oic prepara la svolta: consultazione sul documento sulle immobilizzazioni immateriali con il taglio al periodo di ammortamento.
Nelle situazioni ordinarie fa fede la previsione di cinque anni contenuta nel Codice civile

Avviamento ammortizzato al massimo in dieci anni, perchè le previsioni oltre tale limite sono generalmente inattendibili.
E' quanto propone la nuova versione del pricipio contabile Oic 24 Immobilizzazioni immateriali, diffuso nella veste di bozza per la consultazione sino al 30 luglio 2013.
Dal momento che il Codice civile prevede l'ammortamento in cinque anni, limite superabile in rari casi, e attualmente l'Oic 24 consente un limite massimo di venti anni, l'Organismo italiano di contabilità (Oic) richiama e invita gli operatori a fornire commenti.

Il sole 24 ore - 13 febbraio 2013 - F. R. Vitali - pag. 19

Violazioni antiriciclaggio indici per l'antimafia

 
Una circolare dell'Interno sulle disposizioni correttive

La violazione degli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari assumerà valore "indiziante" ai fini delle verifiche antimafia; 45 giorni, prorogabili di altri 30, per la verifica da parte delle prefetture; dal 13 febbraio in vigore le nuove norme sulla documentazione antimafia che prescinderanno dall'attivazione della banca dati unica.
E' quanto chiarisce la circolare emanata dal capo di gabinetto del ministero dell'interno relativamente al dlgs 15 novembre 2012 n. 218, recente disposizioni integrative e correttive al decreto n. 159/2011, il Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione.

Italia oggi - 13 febbraio 2013 - A. Mascolini - pag. 22

Iva, la comunicazione al 28/2

I soggetti interessati per la compilazione utilizzeranno il modello approvato nel 2011.
L'invio annuale per chi ha un conguaglio a debito

Entro la fine di febbraio i contribuenti Iva che non ricadono in alcuna ipotesi esonerativa devono presentare telematicamente la comunicazione annuale dati relativa al 2012, prevista dall'art. 8-bis del dpr n.322/98.
L'adempimento interessa soprattutto i soggetti che evindenziano per l'anno 2012 un conguaglio d'imposta a debito che intendono saldare, anziché entro il 18 marzo prossimo, nei più ampi termini stabiliti per il pagamento delle imposte risultanti dal modello Unico 2013.
Per la compilazione della comunicazione si utilizza anche quest'anno il modello approvato nel 2011, mentre le istruzioni sono state aggiornate dall'Agenzia delle entrate con il provvedimento del 15 gennaio scorso.

Italia oggi - 13 febbraio 2013 - F. Ricca - pag. 25