Rassegna stampa del 14 febbraio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Rischio caos per la cedolare

 
Fisco e immobili. L'agenzia delle Entrate contraddice le indicazioni che sono state diffuse nel corso del 2012.
Gli uffici chiedono il rinnovo dell'opzione per contratti registrati al 7 aprile 2011

L'allarme si è diffuso tra i professionisti negli ultimi due giorni: diversi uffici territoriali delle Entrate stanno chiedendo di presentare il modello 69 a chi ha scelto la cedolare secca nella dichiarazione dei redditi con Unico 2012.
Una mossa che sta spiazzando gli addetti ai lavori e che rischia - se l'orientamento fosse confermato - di far ricadere migliaia di contribuenti nel regime della tassazione ordinaria. Con tati saluti ai risparmi legati alla cedolare. (...)
Il caso riguarda i cosiddetti vecchi contratti, cioè quelli che erano già stati registrati il 7 aprire 2011, quando è entrata in vigore la nuova imposta.

Il sole 24 ore - 14 febbraio 2013 - C. Dell'Oste, E. Re - pag. 18

Bonus bebè per le lavoratrici

 
In Gazzetta un decreto del ministro del lavoro. Congedo obbligatorio per i papà dipendenti.
Contributo da 300 € al mese per asilo nido o babysitter


Via libera al bonus bebè per le mamme lavoratrici. Per facilitare il rientro al lavoro dopo la maternità obbligatoria, lo stato contribuirà con 300 euro al mese alle spese dell'asilo nido o a quelle sostenute per la babysitter, ma la mamma dovrà rinunciare, per ogni mese di incentivo, al corrispondente periodo di astensione facoltativa.
Arriva anche il congedo obbligatorio per i papà dipendenti, che entro il quinto mese di vita del figlio potranno stare accanto al proprio figlio per un giorno, con la garanzia della retribuzione al 100%.
Due giorni di congedo obbligatorio, sempre pagati al 100%, potranno essere poi goduti a condizione che la madre rinunci a due giorni del proprio congedo.

Italia oggi - 14 febbraio 2013 - F. Floris - pag. 25