Rassegna stampa del 21 febbraio 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

Firma GrafOK, per gestire la firma avanzata elettronica su documenti informatici nativi che prevedono l'apposizione di una o più firme autografe

Protetta la sede adiacente alla casa

 
Cassazione fiscale. Se l'imprenditore o il professionista abitano in locali distinti ma comunicanti con quelli in cui lavorano.
L'immobile è a uso promiscuo: ispettori ammessi solo con l'ok della Procura

Se il luogo dove viene svolta l'attività commerciale o professionale ha porte comunicanti con l'abitazione del contribuente, il locale va considerato ad uso promiscuo, quindi l'accesso dell'amministrazione finanziaria per un controllo va autorizzato dal Procuratore della Repubblica.
Senza autorizzazione, gli atti compiuti e l'avviso di accertamento sono nulli.
La Cassazione fornisce questo importante principio con la sentenza 4140/13 depositata ieri.

Il sole 24 ore - 21 febbraio 2013 - A. Iorio - pag. 17

Dati al Fisco entro febbraio

 
Comunicazione Iva. Lo scopo è la quantificazione delle "risorse proprie" degli Stati membri alla Ue.
Il contribuente deve riassumere operazioni attive e passive 2012


Conto alla rovescia per la trasmissione telematica all'agenzia delle Entrate della comunicazione dati Iva per l'anno d'imposta 2012.
Il modello da compilare è quello già adottato per i due anni precedenti e le istruzioni per la compilazione sono quelle approvate con il provvedimento dell'agenzia delle Entrate dello scorso 15 gennaio, che sostituisce il precedente provvedimento del 17 gennaio 2011.
La comunicazione che dovrà essere inviata entro il prossimo 28 febbraio, ha la funzione di quantificare le risorse proprie che ciascuno Stato membro deve versare all'Unione Europea

Il sole 24 ore - 21 febbraio 2013 - G. P. Tosoni - pag. 19

Tempi lunghi per i C/C al fisco

L'Agenzia sta ultimando il provvedimento che dovrà essere condiviso con gli intermediari.
Decollo non prima di giugno per i dati sui saldi finanziari

Tempi ancora lunghi per l'anagrafe dei dati bancari, che non potrà prenotare il suo decollo prima di giurno.
Il provvedimento dell'agenzia delle Entrate è arrivato alla fase di stesura definitiva.
Secondo quanto risulta a ItaliaOggi, è solo questione di settimane quando l'agenzia condividerà, cosi come prescrive la legge, i contenuti del provvedimento con le associazioni di categoria degli intermediari, quelli che materialmente dovranno inviare i dati bancari dei contribuenti all'anagrafe tributaria fiscale.

Italia oggi - 21 febbraio 2013 - C. Bartelli - pag. 25