Rassegna stampa del 4 aprile 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a >Bologna per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Rimborsi Irap, rischio perdite

 
Adempimenti. L'agenzia delle Entrate ha emanato, a tempo scaduto, la circolare su istanze per il recupero e deducibilità.
L'emersione del "rosso" può far rientrare l'impres fra le società di comodo

Rischio società di comodo per chi ha presentato le istanze di rimborso da deduzione Irap sul costo del personale, evidenziando una perdita.
Il risultato negativo rileva infatti per il regime delle perdite sistematiche. Il chiarimento giunge, ormai a cose fatte, dalla cirocare 8/E di ieri, con cui l'agenzia delle Entrate ha illustrato le regole da applicare per la deduzione dell'imposta regionale pagata sulle spese per i dipendenti.

Il sole 2n 4 ore - 4 aprile 2013 - L. Gaiani - pag. 15

Accertamenti bancari dilatati

 
La Corte di cassazione estente la presunzione di imponibilità in caso di incongruenze.
Al setaccio anche movimenti dei lavoratori dipendenti


La Suprema corte dilata la validità degli accertamenti bancari. Infatti l'amministrazione può imputare a reddito imponibile i movimenti sui conti del contribuente anche se non è lavoratore autonomo e quindi a prescindere dal tipo di attività svolta.
In altri termini, se c'è incongruenza fra dichiarazione e versamenti scatta sempre l'accertamento.
Lo ha sancito la Cassazione con la sentenza n. 8047 del 3 aprile 2013.

Italia oggi - 4 aprile 2013 - D. Alberici - pag. 21

Studi con invito telematico

Unico 2012

Nuova modalità di trasmissione dati per gli studi di settore.
Questa potrà essere fatta tramite la sola ricevuta di Unico, evitando cosi, di incorrere in sanzioni.
L'obiettivo è quello di ottenere la massima efficenza, nel minor tempo possibile. Il nuovo invito, infatti, permetterà al contribuente di trasmettere, nel caso in cui fosse stato tenuto a farlo, ma non l'avesse fatto, il modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore, senza incorrere in sanzioni.

Italia oggi - 4 aprile 2013 - B. Migliorini - pag. 25