Rassegna stampa del 12 aprile 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a >Bologna per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

Antiriciclaggio, controlli più stringenti

 
Lotta all'illegalità. Le istruzioni di Bankitalia per istituti creditizi e intermediari finanziari - Escluse, solo per ora, le imprese di assicurazione.
Verifica rafforzata sui conti correnti dei politici - Fra gli indici-spia anche le difficoltà economiche

Adeguata verifica rafforzata anche per i politici nazionali; controlli stringenti su conti aperti di società operanti nei settori degli appalti, sanità, rifiuti ed energie rinnovabili; consultazione delle relazioni delle autorità investigative nazionali per acquisire informazioni sulla clientela.
Sono queste alcune delle novità dirompenti contenute nell'attesissimo provvedimento della Banca d'Italia sulla cosiddetta adeguata verifica antiriciclaggio.

Il sole 24 ore - 12 aprile 2013 - R. Rizzante - pag. 21

Spesometro, rinvio

 
Oltre la proroga in arrivo correzioni per il noleggio.
Slittamento autunnale per l'invio


Uno spesometro autunnale.
L'avvio della trasmissione per le spese over 3.000 euro che ha sostituito e ripensato il vecchio elenco clienti e fornitori ci sarà dopo la stagione di Unico ma distinto dalla stessa scadenza dei beni ai soci, già rinviata al 15 ottobre.
In settimana, visto che la scadenza dello spesometro è prevista per il 30 aprile, dovrebbe arrivare la nota ufficiale dell'Agenzia delle entrate, che comunque sposterà la dead line dell'invio, o a fine ottobre o al più tardi entro la prima quindicina di novembre.

Italia oggi - 12 aprile 2013 - C. Bartelli - pag. 23

Il Fisco si formalizzi di meno

Cassazione. Sentenza annulla una condanna per dichiarazione fraudolenta.
Ok i documenti errati per forma ma veri in sostanza

Non commette reato chi usa in dichiarazione un documento errato nella forma ma vero dal punto di vista sostanziale.
Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 16453 dell'11 aprile 2013, ha annullato con formula piena la condanna per dichiarazione fraudolenta a carico del liquidatore di una società che aveva usato la dicitura acconto su fornitura invece di nota di credito.

Italia oggi - 12 aprile 2013 - D. Alberici - pag. 24