Rassegna stampa del 17 aprile 2013
a cura dell'Ufficio Stampa di Data Print Grafik

ArchiviOK in Tour a >Bologna per farvi scoprire la Firma Elettronica Avanzata (FEA)

La fusione "conserva" le perdite

 
I chiarimenti delle Entrate. La risposta dell'Agenzia a un interpello sulla disapplicazione della norma antielusiva.
Il riporto è possibile se l'operazione è necessaria per l'acquisto delle società

Se per acquisire un'azienda è necessario costituire una società ad hoc per poi fonderla, non è elusivo riportarsi le perdite fiscali pregresse e gli interessi passivi indeducibili.
Ciò in quanto questa operazione rappresentava l'unico meccaniscmo, concordato con gli istituti di credito finanziatori, idoneo per l'acquisizione mediante fusione della nuova azienda.
A chiarirlo è l'Agenzia delle Entrate, direzione centrale Normativa, con la risposta all'interpello antielusivo 909-416/2013 del 16 marzo 2013.

Il sole 24 ore - 17 aprile 2013 - L. Ambrosi - pag. 15

Lo spesometro punta a ottobre

 
Adempimenti. Verso il rinvio lungo

Il "nuovo spesometro" debutterà dopo l'estate. La data per la trasmissione dei dati rilevanti ai fini Iva relativi al 2012, dopo l'ufficializzazione della proroga del termine del 30 aprile 2013 da parte dell'agenzia delle Entrate, sarà concordata con gli operatori, i quali si aspettano però un rinvio lungo.
L'ipotesi più probabile potrebbe essere quella di uno slittamento della scadenza al mese di ottobre, analogalmente a quanto già disposto pochi giorni fa per la comunicazione dei beni concessi in godimento ai soci.

Il sole 24 ore - 17 aprile 2013 - M. Bellinazzo - pag. 17

Rimborsi Iva con due debutti

Fino al 30 aprile è possibile fare istanza per l'utilizzo in compensazione del credito.
Extraterritorialità e fatturazione, scattano le novità

Entro il 30 aprile è possibile presentare l'istanza per il rimborso o l'utilizzo in compensazione del credito Iva maturato nel primo trimestre 2013.
In questa occasione, debuttano le nuove disposizioni in materia di fatturazione delle operazioni entraterritoriali, in vigore dal 1°gennaio, scorso, che dovrebbero incidere negativamente sul conseguimento dei presupposti di accesso al rimborso infrannuale.
Al momento, però, nessun aggiornamento è stati apportato al modello dell'istanzza, ne alle istruzioni di compilazione.

Italia oggi - 17 aprile 2013 - F. Ricca - pag. 33